Nasce il polo assicurativo del NordEst con l’entrata nela fase operativa del progetto di bancassicurazione lanciato dalle casse rurali di Veneto, Trentino e Friuli Venezia Giulia

0
125

Con il collocamento, a partire dal 10 ottobre, agli sportelli delle Casse rurali di Trentino e dalle banche di credito cooperativo di Veneto e Friuli Venezia Giulia della nuova polizza “Assihome” studiata per la famiglia, si consolida il progetto di bancassicurazione del credito cooperativo del Nord Est, fortemente sostenuto dalle Federazioni di Trento, Padova ed Udine.

Con questa iniziativa si pongono le basi per la nascita di un polo di intermediazione assicurativa del NordEst di matrice cooperativa, che prevede anche importanti risvolti societari. Una nuova società, Assicura Group, assorbirà l’attività di Assicura Cooperazione Trentino, Assicra Veneto e Assicura Friuli Venezia Giulia. Il capitale sociale sarà ripartito tra le tre attuali società assicurative e Cassa Centrale Banca. Principale partner tecnico del progetto sarà Assimoco, società controllata dalla tedesca DZ Bank (in Germania circa il 30 per cento dell’operatività bancaria ha per oggetto il settore assicurativo). Carlo Antiga sarà il presidente della nuova realtà assicurativa di emanazione bancaria.

La creazione di un unico soggetto assicurativo della cooperazione di credito del Triveneto produrrà benefici in termini di organizzazione e di qualità del servizio, che si riverseranno sulla clientela.

Per la linea dei prodotti di bancassicurazione delle Casse Rurali e Banche di credito cooperativo del NordEst è stato ideato il marchio “Sicuro”, che contrassegnerà le polizze dei tre rami: danni, vita e previdenza. La rete di vendita delle polizze “Sicuro” è capillarmente distribuita sul territorio del Nord Est potendo contare su un totale di 1.200 sportelli di 102 Casse Rurali e Bcc.

La presentazione dei progetti di bancassicurazione del credito cooperativo del Nord Est è avvenuta a Trento. Carlo Antiga, presidente di Assicra Veneto, affiancato dal presidente di Assicura Friuli, Tiziano Portelli, ha sottolineato come le masse assicurative intermediate dalle tre società del NordEst ammontino già oggi a 1 miliardo 200 milioni. “Mettere insieme le forze è necessario e vincente”, ha commentato. Secondo Antiga, “fare economia di scala in questo settore è fondamentale per fornire prodotti competitivi ai clienti delle banche, che possono trovare un servizio assicurativo tagliato su misura per le loro esigenze con spese nettamente inferiori rispetto alla classica distribuzione in agenzia assicurativa. Ciò vale anche per la piccola e media impresa, molto diffusa nel NordEst, dove conta in modo particolare il rapporto di fiducia che da sempre le banche cooperative gestiscono con la propria clientela”. Giorgio Fracalossi, presidente di Cassa Centrale Banca, ha spiegato come il progetto si avvalga della stretta collaborazione di Assimoco, Itas e Bcc Vita e Assicurazioni.

Entrando nel dettaglio, il nuovo prodotto “Assihome” è una polizza multi rischio: copre i danni all’abitazione e quelli legati alla vita privata. Le garanzie possono essere sottoscritte singolarmente. Per ogni garanzia il cliente può scegliere l’importo della copertura. La polizza contro i danni all’abitazione è senza franchigie e scoperti e senza distinzioni tra i diversi tipi di costruzione. Inoltre, l’indennizzo prevede la formula “a valore a nuovo” per l’immobile e per il contenuto.

L’assicurazione copre i danni all’edificio e al suo contenuto (arredamento, vestiario, stoviglie, apparecchi elettronici, ecc.) causati da incendio, scoppio, fumo, fuoriuscita di acqua, atti vandalici o dolosi, fenomeni atmosferici. Una novità è rappresentata dalla possibilità di assicurare anche i pannelli solari e l’impianto fotovoltaico. La polizza può essere sottoscritta anche se l’assicurato è in affitto. Assihome comprende anche il ramo “responsabilità civile”. L’assicurazione risarcisce i danni provocati a terzi dall’assicurato e dai suoi familiari. Le circostanze possono essere molteplici, ad esempio: i danni causati nella pratica di sport, in qualità di pedone o ciclista, nella conduzione dell’immobile di residenza o di dimora saltuaria, i danni provocati dagli animali di proprietà della famiglia.