Cresce la gamma di motori diesel Mazda Skyactiv-D: dopo il 2.2 litri arriva il 1.5 litri da 105 Cv

0
415
Mazda-motore-SKYACTIV-D-1.5-B-1-ilnordest
Mazda-motore-SKYACTIV-D-1.5-B-1-ilnordestLa prossima generazione di Mazda2 equipaggiata con un nuovo diesel ecologico ad alta efficienza

Cresce la famiglia di motori Skyactiv: Mazda introdurrà nella prossima Mazda2 un nuovo motore diesel compatto, un quattro cilindri da 1,5 litri di cilindrata capace di erogare 105 Cv con un ridotto impatto ambientale.

Svelato in anteprima al salone internazionale di Ginevra accanto al prototipo Mazda Hazumi (che costituisce la base della nuova Mazda2), il motore Skyactiv-D 1.5 ha molto in comune con il suo pluripremiato fratello maggiore Skyactiv-D 2.2 che equipaggia con potenze di 150 e 175 Cv CX-5, Mazda6 e Mazda3.

Skyactiv-D 1.5 è stato sviluppato per raggiungere la combustione ideale avendo al contempo un rapporto di compressione molto basso. Come risultato, il motore offre eccellenti prestazioni dinamiche dal regime minimo fino all’eccezionale limite di giri motore. Sono state introdotte delle importanti innovazioni che includono un esteso intervallo di combustione omogenea con miscele magre, attriti meccanici sempre minori e nuove tecnologie di isolamento per contrastare le maggiori perdite da raffreddamento legate alle minori dimensioni. Questo motore è estremamente efficiente e pulito, offrendo il massimo in tema di risparmio di carburante e di emissioni, rispettando la normativa Euro 6 senza necessitare di costosi post-trattamenti dei gas di scarico come accade su molti propulsori della concorrenza. Il propulsore dispone di distribuzione bialbero 16 valvole con iniezione diretta ad alta pressione ed eroga 105 Cv a 4.000 giri/min e 250 Nm di coppia tra 1.500 e 2.500 giri/min.

Il nuovo propulsore sarà affiancato ad altre componenti della famiglia Skyactiv, ad iniziare dal cambio automatico a sei rapporti Skyactiv-Drive e al manuale, anch’esso a sei rapporti, Skyactiv-MT. Sarà equipaggiata con il sistema di risparmio di carburante con spegnimento al minimo, “i-stop”, e con il sistema di rigenerazione dell’energia in frenata, “i-ELOOP”.