Teatro Comunale di Modena: la Stagione lirica riparte con “Il Trittico” di Puccini

0
283
trittico puccini
Repliche nei teatri di Piacenza, Reggio Emilia e Ferrara. Anna Pirozzi e Ambrogio Maestri tra gli interpreti del capolavoro in tre atti unici

trittico pucciniCon “Il Trittico” di Giacomo Puccini, capolavoro costituito dai tre atti unici (Il Tabarro, Suor Angelica e Gianni Schicchi), il 26 gennaio (ore 20.00) riprende la stagione lirica del Teatro Comunale di Modena. 

Si tratta dell’apprezzato allestimento della regista Cristina Pezzoli realizzato proprio al teatro modenese nel 2007 e ora ripreso in occasione dei 100 anni dalla prima assoluta al Metropolitan di New York nel 1918. L’opera sarà diretta da Aldo Sisillo con l’orchestra regionale dell’Emilia Romagna. Il cast, numerosissimo, prevede per i ruoli principali due nomi di prestigio internazionale come Ambrogio Maestri (Michele nel Tabarro e Gianni Schicchi) e Anna Pirozzi (Giorgetta nel Tabarro e Suor Angelica). “Il Trittico” verrà replicato il 28 gennaio e poi si sposterà nei teatri di Piacenza (2 e 4 febbraio), Reggio Emilia (25 e 27 febbraio) e Ferrara (3 e 4 marzo). 

L’idea di proporre assieme le tre operine, così come volle Puccini, è ormai diventata un evento raro poiché sempre più spesso si tende, soprattutto per motivi economici dovuti alle tre differenti ambientazioni e al numeroso cast, a smembrarle nei tre singoli episodi, con una marcata preferenza per “Gianni Schicchi”. I tre atti unici sono profondamente diversi l’uno dall’altro: un fosco delitto passionale sulle rive della Senna caratterizza “Il tabarro”; la colpa e la disperazione di una suora rea di avere messo al mondo un figlio illegittimo in “Suor Angelica”; la comicità irresistibile di una truffa nella Firenze medioevale nel “Gianni Schicchi”.