I Gect del NordEst a Trieste per attivare la cooperazione interna

0
153

L’Euregio Tirolese e Senza Confini stabiliscono piani comuni d’attività. 

Decolla il progetto “Fit for Cooperation” (Fit4Co) che prevede la collaborazione tra le due euroregioni del NordEst per creare una rete di collaborazione che va dal Friuli Venezia Giulia al Tirolo.

A Trieste sono state gettate le basi per la concretizzazione della collaborazione strategica tra i Gruppi europei di cooperazione territoriale (GECT) Euregio Senza Confini, del quale fanno parte Friuli Venezia Giulia, Carinzia e Veneto, ed Euregio Tirolo-Alto Adige-Trentino. Il capoluogo giuliano ha ospitato il convegno di partenza di “Fit4Co”, la prima iniziativa di questo tipo in Italia e una delle poche in Europa che punta a rafforzare la cooperazione transfrontaliera nella zona geografica coinvolta dal programma Interreg Italia-Austria 2014-20, ovvero quella che si estende tra il Friuli Venezia Giulia e il Tirolo, con lo sviluppo di iniziative comuni in vari ambiti, tra i quali il superamento delle barriere linguistiche.

Come è stato spiegato dal responsabile del progetto, Matthias Fink dell’Ufficio comune dell’Euregio Tirolo-Alto Adige-Trentino, «la cooperazione transfrontaliera rappresenta un valore aggiunto che fornisce la possibilità di organizzare meglio i progetti e raggiungere obiettivi di più ampio respiro, con ricadute positive per le economie regionali».

Tra i primi obiettivi di “Fit4Co” spiccano il rafforzamento dell’integrazione tra le pubbliche amministrazioni coinvolte, ma anche l’attuazione di un percorso di formazione operativa e linguistica dei funzionari e la creazione di nuclei transfrontalieri di esperti per affrontare in maniera coordinata problematiche comuni.