Assemblea dei soci di Volksbank: approvato il bilancio 2017 con un utile netto di 24,3 milioni di euro

0
257

Deliberato un dividendo pari a 0,20 euro per azione. L’esercizio 2017 caratterizzato sia dalla crescita di raccolta e impieghi che dalla riduzione dei crediti deteriorati. 

Circa 800 soci hanno partecipato all’assemblea ordinaria di Volksbank, la banca regionale del NordEst, chiamati a discutere e ad approvare il bilancio 2017 presentato dal presidente Otmar Michaeler e il direttore generale Johannes Schneebacher, illustrando  anche l’andamento dell’anno in corso.

Volksbank ha chiuso l’esercizio 2017 con un risultato soddisfacente: «abbiamo conseguito un utile netto pari a 24,3 milioni di euro. Il consiglio di amministrazione è molto soddisfatto di questo risultato” ha dichiarato il presidente Michaeler, che assieme a Schneebacher ha sottolineato i punti salienti dell’esercizio trascorso:
Volksbank è stata in grado di crescere ancora. Sia la raccolta che gli impieghi sono aumentati – particolarmente positivo è stato l’aumento dei nuovi crediti alle famiglie e alle imprese che si attestano a 1,1 miliardi di euro.

«In qualità di banca regionale, con i nostri crediti sosteniamo le famiglie e l’economia del territorio», ha affermato Schneebacher.
La riduzione dei crediti deteriorati è stata notevole: nel 2017 il totale lordo delle posizioni NPL (Non Performing Loans) è sceso di 160 milioni superando di molto quanto preventivato. Il dato Cet 1 Ratio è del 11,9%. «Questo risultato – ha dichiarato Schneebacher – rafforza ulteriormente la buona qualità del nostro portafoglio crediti». L’attivo di bilancio di Volksbank è di 9,6 miliardi di euro, con un patrimonio netto di 873,4 milioni di euro. La raccolta nel 2017 è stata di 7,4 miliardi di euro, mentre gli impieghi sono stati di 6,4 miliardi di euro.

Il successo dell’esercizio 2017 ha permesso di realizzare un utile netto di 24,3 milioni di euro. «Questa performance e la solidità patrimoniale di Volksbank creano il presupposto per proporre agli oltre 60.000 azionisti la distribuzione di un dividendo pari a 0,20 euro/ azione», ha affermato Michaeler. Si tratta del 40% dell’utile netto, ovvero di 9,6 milioni di euro. Il dividendo sarà accreditato con valuta 18 aprile 2018 ovvero messo a disposizione dell’intermediario depositario diverso da Volksbank. L’assemblea dei soci ha approvato a larga maggioranza tale proposta e ha deliberato il bilancio.

Michaeler e Schneebacher hanno quindi presentato ai soci una panoramica sull’anno in corso: «il nuovo esercizio è iniziato molto bene. Allo stato attuale possiamo confermare l’obiettivo 2018 del Piano industriale che prevede un utile netto pari a circa 34 milioni di euro. Vogliamo rendere Volksbank una banca regionale ancora più forte e redditizia», ha sostenuto Michaeler.

«Centro della nostra attenzione rimangono i nostri circa 270.000 clienti da Bolzano a Venezia – ha ribadito Schneebacher -. Nel corso dell’anno lavoreremo ancora per potenziare la digitalizzazione e aumentare l’efficienza, e raggiungeremo i nostri ambiziosi obiettivi di crescita».

L’Assemblea dei soci ha preso conoscenza della relazione sull’attuazione delle politiche di remunerazione 2017 e ha deliberato l’adeguamento delle politiche di remunerazione 2018. Le politiche di remunerazione prevedono che gli incentivi variabili del top management, come pure quelli dei collaboratori, siano correlati al raggiungimento degli obiettivi aziendali di lungo termine della banca. Inoltre l’assemblea dei soci ha approvato le modifiche del regolamento dell’assemblea, che è stato rielaborato al fine di uno svolgimento più snello e per una maggiore tutela dei soci.