Il campione del mondo di pizza classica è il Veronese Stefano Miozzo

0
96

Veneto pure il vincitore della migliore pizza in teglia. 

È veneto il campione del mondo della pizza classica 2018: si tratta di Stefano Miozzo, di Cerea (Verona), ha vinto il titolo al XXVII Campionato mondiale della pizza che si èsvolto a  Parma, con 773 concorrenti, oltre mille gare e 44 nazioni rappresentate.

La gara della pizza classica ha avuto più di 400 partecipazioni in due giorni e Miozzo ( della pizzeria “Al Borgo 1964”) ha primeggiato con la “Cortile dei nonni”: coste, radicchio tardivo, piccione, foie gras, sale maldon vanigliato, aceto balsamico, parmigiano, bottarga di gallina. È veneta, di Mirko Boniolo di Cavarzere (Venezia), anche la miglior pizza in teglia. Premiati anche Roberto Meloni di Cagliari, per la pizza in pala, e Vincenzo Palermo (Eataly Mosca) per la napoletana.

Lo chef stellato Heinz Beck ha presieduto la giuria del trofeo “I primi piatti in pizzeria”, attribuito a Gennaro Vingiano dell’Acqùe Sale di Sorrento per “Guancioti farciti con ricotta di bufala, coulis di datterini gialli e rossi, alici di cetara, croccante di agerola e caciotta”.

«La pizza è un successo planetario del “Made in Italy” e ci inorgoglisce che la miglior pizza del mondo venga sfornata in Veneto. Non occorre essere nati all’ombra del Vesuvio per conoscere i segreti dell’arte pizzaiola e coniugare con ingegno e passione culinaria tradizione e innovazione, aggiungendoci magari un pizzico di identità veneta» si è congratulato con i due vincitori veneti l’assessore regionale all’agricoltura Giuseppe Pan.