Audi presenta la nuova A6, disponibile in versione berlina e station wagon

0
66

Ricca la dotazione tecnologica, disponibilità di diversi motori potenti e assetti. Arriva anche il retrotreno sterzanteper un comportamento stradale particolarmente reattivo e sportivo.  

Audi ha presentato la sua nuova belina di alto di gamma, la A6, disponibile sia in versione belrina che station wagon, che coniuga efficacia nell’uso quotidiano, versatilità e design emozionante.

La nuova Audi A6 è lunga 4,94 metri, larga 1,89 metri e alta 1,47 metri. L’abitacolo

risulta ancora più spazioso rispetto a quello del modello precedente. Lo spazio a livello dei gomiti e l’abitabilità riservata alle ginocchia dei passeggeri posteriori sono da riferimento. Nonostante il profilo più sportivo che in passato, la nuova A6 Avant conferma la generosa capacità del bagagliaio del modello precedente. Il vano può contare su di un’apertura d’accesso larga 1.050 mm e un volume di 565 litri, che cresce a 1.680 litri una volta abbattuti gli schienali. Il portellone e la copertura del vano di carico si aprono elettricamente, di serie, mentre a richiesta è disponibile il comando mediante sensori. I sedili posteriori sono abbattibili nel rapporto 40:20:40. Il gancio di traino, a richiesta, può essere sbloccato grazie a un comando elettrico.

Il frontale è dominato dall’ampia griglia single frame, mentre la vista laterale è caratterizzata dal profilo allungato e dai cristalli trapezoidali. Sopra i passaruota, vigorosi blister evidenziano a livello estetico la trazione quattro. La slanciata linea del tetto termina con un montante posteriore molto inclinato. Sulla versione Avant lo spoiler al tetto allunga la silhouette e sottolinea il look sportivo di A6. Al retrotreno, una modanatura collega i gruppi ottici. Oltre ai dodici colori carrozzeria, per gli esterni sono disponibili a richiesta le linee di allestimento sport e design e il pacchetto S line exterior.

Aerodinamica e insonorizzazione sono a livelli d’eccellenza, mentre il cx (coefficiente di resistenza aerodinamica) della motorizzazione di accesso, che verrà introdotta successivamente al lancio, è di solo 0,27. La carrozzeria, realizzata con componenti in acciaio e alluminio, si distingue per la rigidità particolarmente elevata.

A6 offre un ricco pacchetto di sistemi di sicurezza attiva e passiva. I proiettori a LED sono di serie e vengono proposti in tre varianti. La versione top di gamma è costituita dai proiettori a LED Matrix HD con abbaglianti ad alta risoluzione. Cinque linee orizzontali caratterizzano la firma luminosa delle luci diurne. Gli indicatori di direzione dinamici e l’animazione pulsante delle funzioni Coming home e Leaving home sottolineano il carattere originale della famiglia A6. A richiesta, il pacchetto illuminazione profili / illuminazione diffusa valorizza il design degli interni.

La vettura può contare su di una vasta gamma di sistemi di assistenza alla guida che verrà particolarmente apprezzata da quanti, ad esempio per lavoro, percorrono molti chilometri. L’offerta si articola nei pacchetti «City» e «Tour». Spiccano, tra gli altri, il sistema per la frenata d’emergenza «Audi pre sense front», di serie, e il cruise control adattivo con dispositivo di assistenza per il restringimento della corsia. Tale tecnologia fornisce assistenza nel controllo delle dinamiche longitudinali e trasversali nel traffico stop and go, sino all’arresto della vettura e sino a una velocità di 250 km/h, gestendo autonomamente le accelerazioni e le frenate.

Grazie alla funzione “efficiency assistant”, per la regolazione della velocità il sistema di assistenza alla guida analizza anticipatamente i limiti di velocità, le curve, le rotatorie e, con la guida a destinazione attiva, anche le svolte. Oltre alle avvertenze predittive visualizzate mediante la strumentazione, l’efficiency assistant fornisce un feedback tattile tramite il pedale dell’acceleratore. Insieme alla tecnologia mild-hybrid, questi sistemi di assistenza contribuiscono all’adozione di uno stile di guida volto al contenimento dei consumi.

La gestione di queste funzioni è resa possibile da un modulo tecnologico sviluppato da Audi: si tratta della centralina dei sistemi di assistenza alla guida (zFAS) che realizza permanentemente un’immagine dell’ambiente circostante la vettura. A tal fine utilizza, a seconda dell’equipaggiamento, i dati di un massimo di cinque sensori radar, cinque telecamere, dodici sensori a ultrasuoni e uno scanner laser.

Quanto ai motori, la nuova A6 adotta la tecnologia mild-hybrid (MHEV) che consente un ulteriore incremento del comfort e dell’efficienza, e una riduzione dei consumi nell’esercizio di marcia reale. L’alternatore-starter azionato a cinghia, cuore della tecnologia MHEV, in abbinamento al sistema a 48 Volt recupera fino a 12 kW di potenza in fase di decelerazione e immagazzina la corrente in una batteria agli ioni di litio dedicata. Con il motore V6 spento, nuova Audi A6 può avanzare per inerzia in un campo di velocità compreso tra 55 e 160 km/h. La fase start/stop inizia già a 22 km/h.

I motori lavorano in abbinamento al cambio tiptronic a otto rapporti, oppure si avvalgono della trasmissione a doppia frizione S tronic a sette rapporti e della trazione integrale. La trazione quattro può essere integrata dal differenziale sportivo (a richiesta) che distribuisce attivamente la coppia tra le ruote posteriori.

Rispetto al modello precedente, l’assetto di nuova A6 offre una differenziazione ancora più marcata tra dinamismo e comfort. Il servosterzo progressivo di serie si distingue per un elevato feeling: partendo da un rapporto di trasmissione comunque sportivo, opera in modo sempre più diretto con il crescere dell’angolo di sterzata. La dotazione tecnica comprende lo sterzo integrale dinamico, disponibile a richiesta, che rende A6 particolarmente agile e reattiva. A velocità sino a 60 km/h le ruote posteriori sterzano in controfase per un massimo di cinque gradi. In tal modo A6, pur essendo una vettura lunga quasi cinque metri, garantisce un diametro di volta inferiore di un metro allo standard e pari a soli 11,1 metri.

Disponibili anche quattro varianti d’assetto: le sospensioni in acciaio di serie, l’assetto sportivo, l’assetto con regolazione degli ammortizzatori e le sospensioni pneumatiche adaptive air suspension, anch’esse con ammortizzatori regolabili. La piattaforma elettronica dell’assetto EFP regola, oltre agli ammortizzatori e alle molle pneumatiche, anche lo sterzo integrale dinamico e il differenziale sportivo. Tutti gli assetti regolabili consentono al conducente di influire personalmente sul setup della vettura. Grazie al controllo della dinamica di marcia Audi drive select è possibile optare per la modalità comfort, auto o dynamic. Lo sterzo integrale dinamico, così facendo, varia il rapporto di trasmissione e il livello di feedback. Nuova Audi A6 adotta cerchi sino a 21 pollici che, anche in questo formato massimo, garantiscono un eccellente livello di comfort acustico e di rotolamento.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here