Valter Trevisani nominato direttore generale area tecnica di Cattolica Assicurazioni

0
865

Esperto del mondo assicurativo, gran parte della sua carriera è stata svolta all’interno di Generali. 

Il consiglio di amministrazione di Cattolica Assicurazioni, presieduto da Paolo Bedoni, ha conferito a Valter Trevisani la carica di direttore generale.
Trevisani guiderà la direzione generale area tecnica e operations e avrà la responsabilità tecnico-assicurativa per tutti i rami, comprese le attività di pricing, nonché dei progetti innovativi e della gestione dei servizi operations. L’incarico decorre dal 2 maggio 2018. Trevisani si affianca al direttore generale Carlo Ferraresi, responsabile per i mercati e i canali distributivi del Gruppo Cattolica.

«Sono molto contento di dare il benvenuto nel nostro Gruppo al dottor Trevisani, consapevole della qualità del suo apporto professionale – ha detto Alberto Minali, amministratore delegato di Cattolica Assicurazioni -. Valter Trevisani è un manager di grande esperienza e un ottimo acquisto per il Gruppo. Le sue capacità e le sue competenze professionali apporteranno ulteriore valore alla squadra, impegnata nella realizzazione del Piano Industriale al 2020 e confermano l’attrattività del Gruppo Cattolica nell’odierno settore assicurativo».

Laureato in Economia con il massimo dei voti e la lode all’Università di Trieste, Valter Trevisani inizia a lavorare per Assicurazioni Generali nel 1988, dove rimane fino al 2017. Dopo alcune esperienze all’estero per il Gruppo, tra New York e Londra, nel 1996 rientra nel quartier generale di Trieste assumendo il ruolo di Group Insurance Operations Area Manager, a capo dell’attività di Gruppo nel Regno Unito, nella regione CEE e in Asia, e con l’incarico di portare Generali in Cina e India.

Dal 2002 al 2007 è direttore centrale responsabile per l’attività assicurativa estera del Gruppo. Durante questo periodo promuove il rafforzamento del Gruppo nell’area CEE perfezionando la joint venture con il Gruppo PPF. Dal 2007 al 2012 è vice direttore generale, includendo tra le responsabilità anche la riassicurazione. A partire da 2013 assume la responsabilità del core business assicurativo e riassicurativo di Gruppo e nel 2016 entra far parte del group management committe in qualità di group chief insurance officer. Lancia il programma di technical excellence volto all’ottimizzazione della gestione industriale vita e danni, per cui oggi la compagnia detiene i migliori indici di redditività tecnica tra i principali gruppi multinazionali.