A Sacile il concorso pianistico internazionale del Friuli Venezia Giulia

0
340

Dal 4 all’11 maggio 2018 85 giovani talentuosi da 24 paesi si confrontano in uno dei più prestigiosi festival musicali a cadenza biennale. 

Con un incremento del 30% delle iscrizioni rispetto alla passata edizione, che quest’anno si assesta su 85 giovani e talentuosi pianisti iscritti provenienti da ben 24 Paesi, il Concorso pianistico internazionale del Friuli Venezia Giulia “Piano FVG” torna ad animare la città di Sacile, ormai indiscussa “capitale del pianoforte”.

Tra il 4 e l’11 maggio 2018, l’attesa competizione biennale aperta a giovani talenti della tastiera under 32 provenienti da tutto il mondo, metterà nuovamente Sacile al centro di un ricchissimo calendario di esibizioni, tra prove singole e concerti, tutte aperte al pubblico, fino ad arrivare alla scelta dei tre finalisti di quest’anno che si confronteranno in un’emozionante e decisiva esibizione con orchestra, come sempre valutata da una Giuria internazionale.

«La missione di “Piano FVG” – spiega il direttore artistico Davide Fregona – è individuare talentuosi pianisti emergenti e avviarli ad una carriera concertistica: per questo abbiamo optato per la biennalità, proprio per permettere il rinnovamento generazionale. Il nostro è uno dei maggiori concorsi del panorama internazionale: siamo al centro dell’attenzione di tantissimi giovani musicisti di tutto il mondo che sanno di poter contare su una giuria di alto livello, su un montepremi consistente e una grande attenzione per il loro immediato futuro concertistico».

“Piano FVG” assicurerà un tour regionale e internazionale per i vincitori e i migliori piazzamenti, oltre a garantire la registrazione del CD del vincitore presso un “tempio” della musica come la Fazioli Concert Hall di Sacile, grazie alla prestigiosa collaborazione della fabbrica di pianoforti Fazioli al Concorso. E proprio da pochi giorni è disponibile sulle principali piattaforme musicali digitali (iTunes, Amazon, Google Play) il CD registrato da Stefano Andreatta, vincitore della passata edizione di “Piano FVG”, per l’etichetta KNS Classical, su un repertorio scelto che comprende “Sonate” di Scarlatti, Clementi, Beethoven e Rachmaninov.

«La registrazione del CD – spiega Fregona – fa parte dei premi speciali messi a disposizione dal Concorso come particolare forma di promozione dei giovani pianisti laureati dalla competizione. Novità di questa edizione sarà anche un Master per l’accompagnamento di pellicole del Cinema muto, che ci sembrava imprescindibile vista la vicinanza geografica con il maggiore festival al mondo di questo genere cinematografico, così come rinnoveremo un riconoscimento davvero esclusivo, il Premio Academy, che premia non tanto i singoli pianisti ma gli Istituti di Alta Cultura Musicale a cui le squadre di pianisti appartengono».

Quest’anno saranno quattro i luoghi della città del Livenza coinvolti dal Concorso (Palazzo Ragazzoni, l’ex Chiesa di San Gregorio, il Teatro Ruffo e il Teatro Zancanaro) dove il pubblico potrà ascoltare su ingresso libero grandi pianisti emergenti provenienti da tutto il mondo, per un’intera settimana tra esibizioni singole, concerti con orchestra e incontri.