L’Orchestra della Toscana ospite della Stagione sinfonica dell’Orchestra Haydn di Bolzano e Trento

Interessante programma con Daniele Rustioni alla direzione e giovane talentuosa Beatrice Rana nella parte solistica al pianoforte nel concerto n. 1 di Brahms. 

0
166
orchestra toscana

Il cartellone sinfonico dell’Orchestra Haydn di Bolzano e Trento ospita martedì 15 maggio a Bolzano (Auditorium, ore 20.00) e mercoledì 16 maggio a Trento (Auditorium, ore 20.30) l’Orchestra della Toscana.

Diretta da Daniele Rustioni la compagine sinfonica fiorentina proporrà nei due capoluoghi il Primo Concerto per pianoforte e orchestra di Johannes Brahms con una solista d’eccezione, Beatrice Rana, giovane artista pugliese, che si è già imposta nel panorama musicale internazionale ottenendo l’apprezzamento e l’interesse di associazioni concertistiche, direttori d’orchestra, critici e pubblico in tutto il mondo. Nella seconda parte del programma sarà eseguita la Sinfonia n. 6 “Pastorale” di Ludwig van Beethoven, celebre inno all’armonia della natura.

Nata in una famiglia di musicisti e avviata allo studio del pianoforte a quattro anni, Beatrice Rana debutta in orchestra a nove anni. A diciotto consegue il primo premio al Concorso Internazionale di Montréal diventando la più giovane vincitrice della competizione e la prima italiana. Nel 2013 vince la Medaglia d’Argento e il Premio del Pubblico al Concorso pianistico internazionale Van Cliburn di Fort Worth. Nell’ambito della sua carriera internazionale, collabora con le principali orchestre e i maggiori direttori e partecipa a numerosi festival. Nel 2014 è inserita nella classifica 30 under della rivista International Piano. Nel 2015 è nominata New Generation Artist dalla BBC. Nel 2016 ha ricevuto il premio Franco Abbiati dei critici musicali italiani come migliore solista dell’anno.