Padova 1956/2018: metamorfosi di una città negli scatti fotografici di Renzo Saviolo e Antonio Lovison

Mostra a Palazzo Angeli organizzata dall’Associazione Fantalica e dal comune di Padova.

0
247
padova

L’assessorato alla cultura del comune di Padova, con l’associazione culturale Fantalica, propone, nell’ambito del progetto “Portello segreto”, sostenuto da AcegasAps gruppo Hera, la mostra “Padova 1956/2018: metamorfosi di una città. Scatti fotografici di Renzo Saviolo e Antonio Lovison”. Un’esposizione che intende proporre una riflessione sui cambiamenti avvenuti nella città.

Negli ultimi sessant’anni della sua storia, Padova ha subito notevoli trasformazioni sia dal punto di vista socio-culturale, sia architettonico e urbanistico. Si può affermare che la città sia cambiata profondamente, pur mantenendo viva la sua identità di città d’arte e di storia, anzi per certi versi, rafforzandola. Dalle fotografie scattate nell’ormai lontano 1956, Renzo Saviolo ha saputo far emergere il volto d’epoca di una Padova monumentale e umile al contempo, riuscendo anche a far percepire la vita che la popolava, con i suoi volti vecchi e giovani. Un’immagine “neorealista” di una città oggi molto cambiata nel suo tessuto urbanistico, sociale e culturale.

Gli scatti contemporanei di Antonio Lovison intendono proporre un originale confronto con quelli di Renzo Saviolo, evidenziando analogie e nel contempo fratture, presenze e assenze.

Una Padova in bianco e nero che guarda la moderna città a colori: metamorfosi testimoniata dallo sguardo di Renzo Saviolo e Antonio Lovison.padova

Renzo Saviolo è nato a Venezia nel 1934. Ha frequentato lo studio Travaglia, il Liceo Artistico, l’Accademia di Belle Arti e la scuola libera del nudo di Venezia. Attivo nella pittura e nella fotografia dai primi anni Cinquanta, ha lavorato altresì nei settori della pubblicità, della didattica della storia dell’arte e dell’educazione artistica, dell’architettura d’interni e del giardino. Attualmente opera in campo pittorico e fotografico, tiene corsi e conferenze sul Linguaggio e sulla Storia della fotografia. E’ docente di Storia dell’arte, Storia della fotografia, Educazione visiva e del corso di specializzazione in Reportage presso l’Istituto Superiore di Fotografia e Arti Visive di Padova. E’ stato membro della Consulta del Centro Nazionale di Fotografia dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Padova.

Antonio Lovison, nasce a Padova nel 1949. Studi alla Facoltà di Architettura e all’Accademia di Belle Arti di Venezia. Docente di discipline pittoriche a Padova fino all’anno 2005. Parallelamente all’insegnamento, ha condotto ricerca nell’ambito della pittura e della scultura, con numerose esposizioni in Italia e all’estero, tra cui: Agama Gallery, New York City – 2001, Hilger Galerie, Wien – 2004, Venicedesign Art Gallery, Venezia – 2005, Galleria del teatro, Shanghai, 2006.
Recentemente ha ripreso a fotografare, in continuità con la sua precedente attività artistica, ponendo particolare attenzione agli aspetti percettivi della forma e ai suoi significati.