Permasteelisa vince in Cassazione contro l’ex manager

0
110

É stata la sesta sezione civile della Suprema Corte, presieduta dalla giudice Adriana Doronzo, a confermare le ragioni di Permasteelisa contro l’ex manager Roberto Savian che aveva chiesto il riconoscimento del rapporto di lavoro subordinato.

Permasteelisa è stata assistita dallo studio legale MMBA con gli avvocati Arturo Maresca, Monica Grassi e dagli avvocati trevigiani Francesca Sciarrotta e Francesco Furlan.

L’ex manager di Permasteelisa, Roberto Savian, è stato difeso dall’avvocato Luciano Spagnuolo Vigorita con l’avvocato trevigiano Marco De Rosa.

Nel 2016 era stata la Corte d’appello di Venezia che, ribaltando la decisione di primo grado del Tribunale di Treviso, aveva rigettato le pretese di Roberto Savian che chiedeva “l’accertamento della natura subordinata del rapporto di lavoro precorso con Permasteelisa s.p.a. e l’inquadramento delle mansioni svolte nel profilo di dirigente, con diritto alle differenze retributive consequenziali.” Una decisione confermata dalla Cassazione che, con ordinanza pubblicata lo scorso 12 marzo, ha dichiarato inammissibili entrambi i motivi di ricorso.

Controllata dalla multinazionale cinese Grandland dall’agosto dell’anno scorso, Permasteelisa, con un fatturato di 1,4 miliardi di euro, è leader mondiale nelle facciate architettoniche in vetro e acciaio.

Roberto Savian è stato manager in Nordisa e direttore commerciale del gruppo Permasteelisa dal 1990 al 2005, l’anno in cui ha fondato la Bluesteel di Colle Umberto (TV), attiva nel settore delle facciate continue.

Scopri tutti gli incarichi: Francesco Furlan – Furlan Francesco; Francesca Sciarrotta – Sciarrotta Francesca; Arturo Maresca – Maresca, Morrico Boccia & Associati; Luciano Spagnuolo Vigorita – Spagnuolo Vigorita – Avvocati Associati; Marco De Rosa – De Rosa Marco;