Friuli Venezia Giulia 10 milioni di euro per esaurire liste d’attesa per il Fondo autonomia possibile

Riccardi: «l’assistenza per gli anziani nel proprio ambiente di vita è fondamento a cui tutti devono poter avere accesso». 

0
155
Fondo autonomia possibile

«Abbiamo voluto garantire la continuità del beneficio previsto dal Fondo autonomia possibile (Fap) e per l’assistenza a lungo termine, esaurendo integralmente la lista di attesa che, al 30 giugno era di 1.143 persone, assegnando alle Uti risorse per oltre 10 milioni di euro. È un modo concreto per dare risposta, in tempi brevi, alle persone che vogliono continuare a vivere ed essere assistiti nella loro casa dai propri familiari, proprio grazie a quanto previsto dal Fap». Così il vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia e assessore alla Salute Riccardo Riccardi al decreto di impegno e liquidazione che esaurisce completamente le liste di attesa delle persone che avevano richiesto accesso al Fondo per l’autonomia possibile e per l’assistenza a lungo termine.

Da rilevare che rispetto all’anno precedente l’incremento dei beneficiari e delle liste di attesa ha visto un incremento importante: al 30 giugno 2017 erano 812 le persone in lista di attesa e si era arrivati a dare risposta al 97,5% delle richieste. Al 30 giugno 2018 la lista d’attesa era, come anticipato, aumentata a 1.143 domande e la risposta della Regione ha coperto il 100% delle richieste. Altrettanto importante l’incremento dei beneficiari che sono passati dai 5.266 del 2017 ai 5.878 del 2018.

«Davanti al costante aumento degli accessi alla misura – spiega Riccardi – abbiamo bisogno di delineare un nuovo modello di approccio a tutto l’universo dell’assistenza: per questo, da una parte, abbiamo la necessità di dare risposte immediate alle necessità contingenti e, dall’altra, abbiamo bisogno di pianificare una articolata progettualità capace di dare risposte ai bisogni sociali del prossimo futuro».

Dal punto di vista operativo, considerati i tempi tecnici necessari per i trasferimenti dei fondi e la loro liquidazione ai singoli richiedenti, è plausibile ipotizzare che le persone in lista di attesa si vedano riconoscere la misura dal prossimo mese di ottobre. Per la Regione Friuli Venezia Giulia gli stanziamenti complessivi destinati al Fondo per l’autonomia possibile e per l’assistenza a lungo termine ammontano a 42,7 milioni di euro per il 2018 con un incremento di 2,6 milioni di euro rispetto all’anno precedente.

«Consentire – conclude Riccardi – a persone anziane e disabili di fruire dell’assistenza necessaria per continuare a vivere nel proprio ambiente è un elemento determinate di equilibrio; la famiglia, le reti sociali, la solidarietà sono valori ai quali rivolgere sempre la massima attenzione, garantendo strumenti di autonomia per continuare a crescere. Su questa sfida si regge non solo la qualità del servizio di assistenza ma anche la tenuta della società futura».