Economia del territorio: il problema è la raggiungibilità dell’Alto Adige

Appello alla politica di Camera di commercio e Unione albergatori e pubblici esercenti a migliorare i collagamenti stradali e ferroviari con l’esterno. 

0
345
raggiungibilità dell’Alto Adige

La Camera di commercio di Bolzano e l’Unione albergatori e pubblici esercenti dell’Alto Adige (HGV) sostengono a livello regionale ed europeo la necessità di migliorare la raggiungibilità dell’Alto Adige per garantire la competitività del sistema economico locale. Ciò include un’adeguata rete di trasporto su strada e su rotaia come presupposto indispensabile per uno sviluppo economico positivo. Anche una rete in fibra ottica a banda larga capillare è imprescindibile.

Una rete stradale e ferroviaria efficiente è molto importante per la competitività delle imprese altoatesine. La disponibilità di rapidi collegamenti nazionali e internazionali è essenziale anche per uno sviluppo positivo dell’economia. L’asse del Brennero, con la sua linea autostradale e ferroviaria, svolge un ruolo decisivo sia per il traffico di transito che per il traffico in Alto Adige.

«Sulle strade dell’Alto Adige ci sono sempre più spesso lunghi ingorghi, che sono un grande problema sia per la popolazione locale che per i turisti. Per migliorare questa situazione sono necessari concetti di gestione del traffico intelligenti», spiega Helmut Tauber, vicepresidente di HGV.

Il progresso tecnico comporterà nei prossimi anni un enorme cambiamento nel settore della mobilità, ad iniziare da quella sostenibile. «Occorre creare tempestivamente le condizioni quadro necessarie per tener conto di questi sviluppi», sostiene Michl Ebner, presidente della Camera di commercio di Bolzano.

Il rapido sviluppo degli ultimi anni nel settore tecnologico ha portato a un numero sempre maggiore di persone che comunicano tra di loro via internet e la quantità di dati trasmessi in rete è sempre maggiore. Per questo motivo, una connessione internet veloce è oggi un vantaggio competitivo decisivo per le aziende. Per un futuro all’insegna del successo per le aziende altoatesine è indispensabile un collegamento capillare alla rete in fibra ottica.

Anche la raggiungibilità delle persone, in riferimento al plurilinguismo, è una questione di interesse comune. Per questo motivo la Provincia, l’economia dell’Alto Adige e la Camera di Commercio hanno avviato una campagna di sensibilizzazionecongiunta su questo tema in Alto Adige, soprattutto sulla nuova classe politica che uscirà dalle elezioni del prossimo 21 ottobre, che sarà chiamata anche a rimuovere una volta per tutte il “nain” al potenziamento dell’A22, un’autostrada internazionale drammaticamente sottodimensionata solo per miopi questioni di opportunità politica.

© Riproduzione Riservata