Al via la missione in Brasile dell’Ente Friuli nel Mondo

Il presidente Adriano Luci negli Stati di Santa Catarina, Rio Grande do Sul e San Paolo. 

0
120
Ente Friuli nel Mondo

Parte lunedì 19 novembre la missione organizzata in Brasile dall’Ente Friuli nel Mondo nell’ambito della programmazione annuale finanziata dalla Regione Friuli Venezia Giulia – Servizio volontariato, lingue minoritarie e corregionali all’estero.

Il presidente dell’Ente Friuli nel Mondo, Adriano Luci, incontrerà le comunità friulane di Sobradinho, Santa Maria e Jaguari nello Stato del Rio Grande do Sul, di Urussanga e Criciùma nello Stato di Santa Catarina e, infine, di San Paolo. La trasferta avrà anche una matrice imprenditoriale, economica ed istituzionale. Sono programmate visite ad importanti realtà produttive, a centri di formazione scolastica e professionale e università.

La missione dell’Ente Friuli nel Mondo inizia martedì 20 novembre nella città di Urussanga sono in agenda un meeting alla Epagri (impresa pubblica per la ricerca e la formazione in campo agricolo), un incontro con il sindaco di origine friulana Gustavo Cancellier e con la comunità di Vale do Rio Maior principale centro di immigrazione friulana e italiana della regione. Mercoledì nella città di Criciùma, principale centro industriale della zona, sono previsti incontri al Consorzio Intermunicipale Cirsures, alla Ceusa Revestimentos Cerâmicos, industria leader nel settore della ceramica per edilizia (la zona è uno dei più importanti poli di produzione della ceramica in Brasile), all’Unesc, principale università del sud dello Stato di Santa Catarina, con il rettore Ceretta Luciane, e un incontro alla Satc Educação e Tecnologia (Scuola tecnica e professionale fondata dalla Società di assistenza ai lavoratori dell’industria carboniera di Santa Catarina) dove grazie al coordinamento delle maestre mosaiciste di origine friulana Marielle e Michele Bonetti, diplomatesi nel 2014 alla Scuola Mosaicisti di Spilimbergo, sarà programmato un nuovo corso di mosaico in Brasile oltre a quello già avviato da tre anni a Santa Maria in collaborazione fra Ente Friuli nel Mondo e Scuola di Spilimbergo.

Nell’ambito della IV edizione del progettoConoscendo il Friuli”, finanziato dalla Regione Friuli Venezia Giulia, il presidente Luci terrà inoltre nella sede della Acic (Associação Empresarial de Criciúma) una conferenza dal titolo “Le imprese del Friuli e la globalizzazione: le esperienze del passato e le nuove sfide”. La medesima conferenza sarà riproposta anche venerdì 23 novembre nella città di Jaguari nella sede dell’Iff (Istituto di formazione professionale federale di Farroupilha). La visita alla città, che dalla fine dell’800 è stata meta di una forte emigrazione friulana, in particolare dalla città di Fontanafredda, includerà anche una riunione con il sindaco Roberto Carlos Boff Turchello e la significativa partecipazione alla cerimonia di rifondazione del Circolo Friulano di Jaguari, già Fogolâr Furlan di Fontana Freda, un sodalizio che ha trovato nuova linfa e sarà presieduto dalla giovane Juliana Della Flora.

Ente Friuli nel MondoGiovedì 22 novembre a Sobradinho è prevista la visita alla sede del Fogolâr Furlan, che ospita il Centro di Cultura Italiana e il Museodegli immigrati, ed un incontro con il sindaco di origine friulana Luiz Alfonso Trevisan. Qui avverrà il cambio del testimone alla presidenza del Fogolâr dove Gilson Puntel dopo dieci anni di attività lascerà il posto a Elisete Maieron. Per l’occasione sarà inaugurato un dipinto dell’artista Gianantonio Cecchin, celebrata la cerimonia di chiusura del Corso di Lingua Italiana promosso dal Fogolâr e dall’Unisc (Università di Santa Cruz do Sul) e presentato alla comunità il libro “Le nostre radici a tavola – La cultura del cibo legame con la terra. I prodotti e la cucina friulana, giuliana e slovena” edito su incarico della Regione Friuli Venezia Giulia. Il volume sarà presentato e distribuito anche nella sede del Circolo Friulano di Santa Maria guidato da José Zanella che nell’occasione riunirà consiglio direttivo e soci per celebrare il XXIII anniversario di fondazione.

Il presidente Luci chiuderà la missione a San Paolo dove incontrerà i membri dell’Associazione Friuli Venezia Giulia – Fogolâr Furlandi San Paolo presieduta dall’avvocato Giulia Farfoglia Barbieri. Nella sede della fabbrica della famiglia Papaiz (multinazionale fondata nel 1952 da Lugi Papaiz emigrato da Sesto al Reghena) domenica 25 novembre verrà convocata l’Assemblea generale del sodalizio e, dopo la Santa Messa nella Cappella Papaiz officiata dal Vescovo della Curia di Campo Olimpo, sarà celebrato il XXX anniversario della fondazione del Fogolâr Furlan di San Paolo.

Per rimanere sempre aggiornato con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, iscriviti al canale Telegram

https://t.me/ilnordest

© Riproduzione Riservata