Commercialisti a Vicenza: assemblea su Blockchain e Smart Contracts

0
94

Mercoledì 28 novembre 2018 dalle 11:15 alle 13:15, nella sala Palladio del centro congressi Fiera di Vicenza, si terrà l’incontro “Blockchain e smart contracts nuove opportunità per imprese e professionisti”. Si tratta di un confronto aperto sulle caratteristiche che spingono le aziende ad adottare una tecnologia blockchain (l’internet delle transazioni). L’incontro è organizzato dall’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Vicenza.

Dopo l’introduzione di Mila Fiordalisi condirettore di CorCom, interverranno: Giacomo Vella – ricercatore Osservatorio Blockchain & Distributed Ledger – Politecnico di Milano; Michele Manente notaio in Marcon, componente della Commissione Informatica del Consiglio Nazionale Notariato; Marco Rubini dottore commercialista in Verona studio Rubini & Partners e Marco Zechini avvocato partner and head of the Italian Banking and Financial Services Regulation practice, Orrick.

La nuova tecnologia Blockchain, da cui sono nate anche le monete virtuali, sta modificando in modo strutturale l’organizzazione della finanza internazionale (ad esempio attraverso la riduzione del rischio di frode nell’anticipo su fatturazione), del mondo assicurativo, di quello farmaceutico (la certificazione dei prodotti e la classificazione di qualità), dei trasporti (i rimborsi in tempo reale in caso di disservizi), dell’agroalimentare (per gestire la tracciabilità degli alimenti), della sanità (come standard per la gestione dei dati del paziente ed i protocolli terapeutici), del sociale (la gestione dei registri delle amministrazioni di sostegno condivisa con le AsL) e dei diritti di autore (la gestione del deposito e archiviazione dei file sorgenti dei nuovi software).


Durante l’evento saranno illustrate quali sono le caratteristiche principali che spingono le aziende ad adottare una tecnologia blockchain, pubblica o privata, in cui le transazioni che avvengono all’interno della rete, sono registrate, certificate ed archiviate in maniera sicura. Attraverso la blockchain si possono distribuire informazioni, elaborarle e registrare transazioni commerciali tra più parti, senza la necessità di un’autorità che le certifichi, perché tutte le parti coinvolte sono collegate automaticamente. Così la Blockchain assume le sembianze di un grande registro contabile condiviso all’interno di una rete di partecipanti con lo scopo di condividere e dare certezza ai dati inseriti e alle transazioni: gli aggiornamenti e le modifiche ai dati sono condivisi in tempo reale tra tutti gli utilizzatori.

Il convegno è a partecipazione gratuita, la cittadinanza è invitata.