“Ca’Foscari Alumni 2018” a Paolo Molesini il premio alla carriera

Il premio, massima onorificenza di Ca’ Foscari Alumni, l’Associazione degli ex-studenti e docenti dell’Ateneo, all’amministratore delegato e direttore generale di Fideuram - Intesa Sanpaolo Private Banking S.p.A. 

0
133
paolo molesini fideuram

In occasione del Ca’ Foscari Forward, Paolo Molesini è stato insignito del Premio Ca’ Foscari Alumnus alla Carriera, massima onorificenza di Ca’ Foscari Alumni, l’Associazione degli ex-studenti e docenti dell’Ateneo. Il premio è stato conferito dal presidente dell’Associazione e dal Rettore dell’Università Ca’ Foscari

Dopo la premiazione Paolo Molesini, amministratore delegato e direttore generale di FideuramIntesa Sanpaolo Private Banking S.p.A, ha tenuto un intervento dal titolo “Investire è semplice, ma non è facile – Cosa fare dei nostri soldi”, riprendendo nella prima frase un aforisma tratto dal celebre value investor Warren Buffet.

Il Premio Ca’ Foscari Alumnus alla Carriera è il massimo riconoscimento conferito dall’Associazione a un Alumnus di profilo senior che abbia alle spalle una lunga carriera di successo.  Questo premio è uno strumento capace di valorizzare l’immagine dell’intero Ateneo grazie al particolare successo ottenuto dai suoi laureati di maggiore spicco. Il medagliere dei Cafoscarini insigniti dell’onorificenza alla carriera annovera capitani d’industria, manager internazionali, cattedratici e intellettuali di successo mondiale. Tra i premiati delle scorse edizioni, Paolo Costa, Gabriella Battaini Dragoni, Giuseppe de’Longhi, Stefano Beraldo, Antonio Campo Dall’Orto e Marina Salamon.

«L’attenzione verso il mondo esterno è uno dei maggiori insegnamenti che ho coltivato e sviluppato nella mia esperienza universitaria e che mi ha accompagnato anche nella mia vita lavorativa. In Italia e all’estero ho verificato che una sana curiosità, intellettuale o professionale, vale moltissimo, soprattutto quando si vivono fasi di cambiamento. – ha commentato Paolo Molesini al ritiro del riconoscimento -. La fiducia, inoltre, è l’altro elemento che ha rappresentato la base del mio lavoro. Costruire relazioni solide, affidabili, un poco alla volta e tutti i giorni, permette di essere credibili quando si da’ un consiglio, quando si esprime un suggerimento e quando, come nel mio lavoro, si deve rispondere a un cliente/investitore che cerca di proteggere sé, il nucleo familiare ed il patrimonio dalla propria generazione e di quelle che verranno».

Paolo Molesini (Feltre, Belluno, 1957) è l’amministratore delegato e direttore generale di FideuramIntesa Sanpaolo Private Banking S.p.A. dal 1 luglio 2015. Presidente di Sanpaolo Invest, presidente di Assoreti, rappresentante di Fideuram – Intesa Sanpaolo Private Banking in AIPB, vicepresidente del consiglio di amministrazione e membro del comitato direttivo.

Dal settembre 2004 a giugno 2015 amministratore delegato e direttore generale di Banca Intesa Private Banking S.p.A., la banca private del gruppo Intesa Sanpaolo che dal giugno 2007 ha variato la propria denominazione sociale in Intesa Sanpaolo Private Banking S.p.A. Dopo la laurea in economia aziendale presso la Ca’ Foscari di Venezia e un Master in business administration all’INSEAD Fontainebleau (Francia), entra in Henkel Group come export manager. Nel 1986 diventa manager dell’Area financial services di The Mac Group a Londra, nel 1991 entra nel gruppo Fondiaria per la creazione dell’Ufficio marketing strategico. Nel 1993 entra in Sanpaolo Vita come direttore commerciale per poi diventare direttore generale e amministratore delegato. Dal 2001 al 2003 è in Banca Monte dei Paschi di Siena come responsabile dell’area commerciale Retail. A luglio del 2003 entra in Banca Intesa S.p.A. come responsabile della divisione private banking. E’ stato consigliere di Société Européenne de Banque, Banco di Napoli ed Eurizon A.I..

Fideuram – Intesa Sanpaolo Private Banking è la prima Private Bank italiana (tra le prime in Europa) con oltre 220 miliardi di euro di masse in gestione. Il Gruppo Fideuram è leader in Italia nella consulenza finanziaria e nella distribuzione, produzione e gestione di servizi e prodotti finanziari alla clientela individuale.

Il Gruppo possiede tre marchi riconosciuti Fideuram, Intesa Sanpaolo Private Banking e Sanpaolo Invest e una rete di 228 sportelli bancari e di 324 uffici di Private Banker nei quale operano più di 6.000 private banker, con un portafoglio medio pro-capite pari a oltre 36 milioni di euro, e che contribuiscono in modo determinante alla fidelizzazione della clientela. Nell’area NordEst Fideuram è presente con poco meno di 600 Private Banker, dislocati sul territorio in 17 filiali Fideuram e 42 uffici. I professionisti gestiscono circa 14 miliardi di euro.

Per rimanere sempre aggiornato con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, iscriviti al canale Telegram

https://t.me/ilnordest

© Riproduzione Riservata