A Tolmezzo la XVI Convention e incontro annuale dell’Ente Friuli nel Mondo

Presentato anche il bilancio dell’attività 2018. Luci: «il 2018 è stato un anno ricco di progetti e guardiamo al futuro». 

0
188
Ente Friuli nel Mondo
Da sx il sindaco di Tolmezzo, Francesco Brollo, e il presidente Ente Friuli nel Mondo, Adriano Luci.

Sarà Tolmezzo ad ospitare la XVI Convention e Incontro annuale dell’Ente Friuli nel Mondo il 27 e 28 luglio 2019 che porterà nella cittadina carnica migliaia di friulani emigrati nei quattro angoli del globo.

«Per Tolmezzo sarà un onore ospitare i tanti friulani emigrati nel mondo» ha sottolineato il sindaco di Tolmezzo Francesco Brollo la stipula dell’accordo con l’Ente Friuli nel Mondo e il suo presidente Adriano Luci. «Un onore particolare – ha detto Brollo – perché come capoluogo della Carnia rappresentiamo un territorio che ha vissuto in maniera importante il fenomeno migratorio in uscita e su questo tema la Carnia ha inoltre dato esempio di grandi capacità lavorative negli altri Paesi, grazie alla tenacia e ai sacrifici delle nostre genti. La Carnia ha dato tanto all’emigrazione. Ricordo che sono carnici due dei più importanti poeti della migrazione: Leonardi Zaniercon il suo “Libars di scugni la”, una bibbia della poesia dell’emigrare e Giorgio Ferigo con le sue canzoni. Vista la Convention e i tanti appuntamenti importanti che ci attendono, dai Mondiali di deltaplano al raduno Triveneto degli alpini, farò il possibile per coinvolgere anche i sindaci del territorio circostante. I Friulani hanno dimostrato con i fatti di essere veri e propri campioni di intraprendenza».

Adriano Luci, ha ringraziato il sindaco Brollo per la disponibilità e ha definito «l’Ente Friuli nel Mondola famiglia delle famiglie” pensando ai tantissimi soci e simpatizzanti che fanno parte degli oltre 150 Fogolârs Furlans». Ha elencato i numerosi progetti ed eventi che hanno caratterizzato il 2018 dell’Ente Friuli nel Mondo e annunciato alcune iniziative per il 2019: «la nostra operatività si pone già degli obiettivi per il 2019. Tra i tanti progetti sta lavorando a quello umanitario in Venezuela per conto della Regione: il componente del Consiglio direttivo Luigi Papais si è recato a Caracas dal 18 al 23 settembre scorso dove, sotto l’egida di Ambasciata e Consolato, ha riunito corregionali provenienti da Caracas e da altre città venezuelane. È stata costituita una rete che si occuperà di individuare quei corregionali in assoluto stato di bisogno che potranno beneficiare di medicinali e protesi mediche grazie al finanziamento regionale. Un’altra iniziativa – ha proseguito Luci – riguarda l’emergenza nella nostra montagna. L’Ente ha inoltrato nel mondo l’invito a sostenere, attraverso la Protezione Civile regionale, la raccolta fondi di solidarietà a beneficio dei territori della Regione Friuli Venezia Giulia colpiti dagli eventi metereologici occorsi a decorrere dal 28 ottobre 2018. Il Cantone di San Gallo in Svizzera ha stanziato addirittura 20.000 franchi grazie all’intervento del locale Fogolâr. Stanno contribuendo alla causa già molti Fogolars da tutto il mondo. La Convention potrebbe essere una cornice e una vetrina per dare conto ancora una volta della generosità dei friulani emigrati».

Quanto al resto della programmazione 2019, Luci ha detto di «attendere notizie del nuovo Regolamento regionale che disciplinerà le nuove modalità di erogazione dei finanziamenti per attività istituzionali e singoli progetti all’estero alle 7 associazioni regionali dei corregionali riconosciute. Speriamo nella meritocrazia e che vengano premiati i progetti, l’operatività e le idee. Colgo l’occasione per anticipare che il sindaco di Udine, Pietro Fontanini, farà presto nuovamente ingresso negli organi direttivi di Friuli nel Mondo. Il comune di Udine ricordo che è uno dei soci fondatori dell’Ente dal 20 giugno 1953».

Il primo evento del 2019 che vedrà impegnato l’Ente Friuli nel Mondo sarà la manifestazione organizzata dal 18 al 20 gennaio in occasione del 140° anniversario di fondazione della città di Avellaneda de Santa Fe in Argentina colonizzata dai primi emigrati friulani. Domenica 27 gennaio sarà inaugurato il monumento all’Emigrante nel Parco Friuli della città di Aprilia realizzato dal Fogolâr e dall’amministrazione comunale. Dal 9 al 12 agosto la Federazione dei Fogolârs Furlans del Canada organizzerà il Congresso biennale dei Fogolârs a Hamilton (Ontario).

Per rimanere sempre aggiornato con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, iscriviti al canale Telegram

https://t.me/ilnordest

© Riproduzione Riservata