Marangoni vince gara Actv per la ricostruzione pneumatici

La società trentina si è aggiudicata la fornitura triennale di pneumatici ricostruiti destinati alla flotta autobus dell'azienda comunale dei trasporti di Venezia. 

0
218
Marangoni vince gara Actv

Marangoni vince gara Actv per l’affidamento del servizio di ricostruzione pneumatici per la flotta di autobus urbani ed extraurbani, per la durata di 36 mesi a decorrere dal 1 novembre 2018. ACTV (Azienda del Consorzio di Trasporti Veneziano), oltre ad occuparsi del trasporto pubblico operante nel comune di Venezia, gestisce anche il trasporto pubblico locale nel comune di Chioggia e parte di quello extraurbano nella provincia di Venezia.

L’aggiudicazione è avvenuta attraverso la valutazione dell’offerta economicamente più vantaggiosa sulla base di un indice di percorrenza totale per la percorrenza complessiva stimata di 300 milioni di chilometri. Marangoni ricostruirà le carcasse fornite in conto lavoro attraverso i propri profili PZ Ecocity 3, nelle misure 275/70R22.5 e 295/80R22.5. L’elevata profondità e la particolare tassellatura di questo battistrada offrono un’ottima resa chilometrica ed un profilo di usura uniforme sino a fine utilizzo. La presenza di una spalla solida e massiccia garantisce la massima resistenza agli strisciamenti tipici dell’utilizzo urbano. Tale disegno, inoltre, è omologato M+S e 3PMSF ed è pertanto caratterizzato da un’ottima aderenza in tutte le condizioni d’impiego, anche in presenza di neve e ghiaccio senza dover ricorrere all’installazione di catene.

Il capitolato attraverso cui ACTV ha bandito la gara il 22 giugno 2018 comprendeva, tra i vari requisiti tecnici, anche l’utilizzo della tecnologia shearografica. Presso lo stabilimento Marangoni di Rovereto (TN), il controllo dell’integrità della struttura del pneumaticoattraverso la shearografia, viene effettuato su tutte le carcasse a monte del processo produttivo. Tale fase è preceduta dall’ispezione visiva manuale e dal controllo dell’eventuale presenza di microfori, effettuato attraverso un apposito macchinario. Qualora non superino questi rigorosi controlli, le carcasse vengono scartate prima di passare alle fasi successive. A fine lavorazione è prevista un’ulteriore verifica con il gonfiaggio del pneumatico a pressione di esercizio. Un processo di ispezione scrupoloso e preciso è sinonimo di affidabilità e sicurezza per l’utilizzatore, contribuendo a migliorare i già elevati standard qualitativi del pneumatico ricostruitoMarangoni, un prodotto coperto da una garanzia di 5 anni.

Per rimanere sempre aggiornato con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, iscriviti al canale Telegram

https://t.me/ilnordest

© Riproduzione Riservata