Dai Cantori della Stella gli auguri alla Giunta provinciale di Bolzano

Nel tempo di Avvento e dell’Epifania in Alto Adige si rinnova la tradizione degli Sternsinger. 

0
273
cantori della stella
I Cantori della Stella di Collepietra hanno portato gli auguri di Natale alla Giunta provinciale. Da sx le assessore Stocker e Deeg, gli assessori Schuler e Achammer e il presidente Kompatscher

Nel tempo di Avvento e dell’Epifania anche in Alto Adige è tradizione che i Cantori della stella/Sternsinger, vestiti da re Magi si rechino di casa in casa, cantando il Natale e annunciando la buona novella della nascita di Gesù, consegnando incenso per la benedizione e un gesso per contrassegnare l’uscio di casa con le lettere K+M+B. Le lettere rappresentano le iniziali dei nomi dei Re Magi: Kaspar, Melchior e Balthasar.

In cambio, come gesto di solidarietà, raccolgono le offerte per progetti di solidarietà in tutto il mondo. Ogni anno sono circa 5.000 i bambini che, per organizzazione dell’associazione Südtirols Katholischer Jungschar SKJ vanno di casa in casa in tutto l’Alto Adige.

Un gruppo di Cantori della Stella di Collepietra ha portato gli auguri di Natale al presidente della Provincia di Bolzano, Arno Kompatscher, e agli assessori presenti a Palazzo Widmann, Philipp Achammer, Waltraud Deeg, Florian Mussner, Arnold Schuler e Martha Stocker.

Il presidente Kompatscher accogliendo festosamente il gruppo di undici Sternsinger ha detto «non avevo ancora potuto salutare così tanti capi di stato in una sola volta». Ha quindi lodato l’impegno dei bambini e dei ragazzi affermando che «con la vostra azione vivete la disponibilità ad aiutare e la solidarietà, elementi questi che contribuiscono a rendere il mondo più vivibile e giusto».

La visita alla Giunta provinciale è divenuta ormai tradizione. Ogni anno viene estratto a sorte il gruppo incaricato della consegna degli auguri al presidente della Provincia e agli assessori.

Nel 2019 tramite l’azione dei Cantori della Stella saranno sostenuti oltre 100 progetti caritatevoli, fra i quali tre a Betlemme dove saranno finanziati due istituzioni formative e l’ospedale pediatrico Caritas Baby Hospital.

Per rimanere sempre aggiornato con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, iscriviti al canale Telegram

https://t.me/ilnordest

o vai su Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

© Riproduzione Riservata