Venerdì a Padova un convegno su crisi di famiglia e patrimoni

0
204

Sarà una giornata dedicata alla gestione degli aspetti patrimoniali nelle crisi familiari quella di venerdì 29 marzo a Padova – in via Diego Valeri, 17 – dove si terrà il convegno organizzato dall’Associazione Avvocati Matrimonialisti (A.M.I.) per la tutela delle Persone, dei Minorenni e della Famiglia, con il patrocinio degli Ordini professionali di avvocati, commercialisti e notai patavini.

Il convegno si aprirà con i saluti istituzionali di Gian Ettore Gassani presidente A.M.I Nazionale, del consigliere comunale Matteo Cavatton, del presidente del Tribunale Francesco Spaccasassi, del presidente dell’Ordine degli Avvocati Francesco Rossi, del vice presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Padova Davide Iafelice e del presidente del Consiglio Notarile Lorenzo Todeschini Premuda.

La sessione del mattino, introdotta da Valeria Quaglia presidente A.M.I. Veneto e moderata da Katia Lanosa vicepresidente A.M.I. Nazionale, sarà dedicata al tema della “Rottura delle relazioni familiari e le conseguenze patrimoniali stabilite ex lege” con gli interventi su: “Gli obblighi di contribuzione in favore del coniuge nella separazione e nel divorzio” di Bruno De Filippis magistrato, Presidente Sezione Famiglia della Corte d’Appello di Salerno; “Gli effetti connessi al riconoscimento dell’assegno divorzile” di Giulia Poi magistrato Tribunale di Vicenza; “Il regime probatorio in materia di riconoscimento dell’assegno di mantenimento nella separazione e nel divorzio” di Romina Targa, Presidente A.M.I. Trento; “Le consulenze tecniche d’ufficio e la valenza probatoria delle dichiarazioni dei redditi nei giudizi di separazione e di divorzio” di Davide Iafelice, Dottore Commercialista in Padova; “La riforma della l. 76/2016: le conseguenze patrimoniali dello scioglimento dell’unione civile e delle convivenze registrate e di fatto” di Gian Ettore Gassani presidente A.M.I Nazionale; “Gli Obblighi di contribuzione a favore dei figli” di Edoardo Rossi, tesoriere A.M.I.; “Il regime fiscale dell’assegno di mantenimento, di divorzio, degli assegni alimentari e degli assegni in favore dei figli” di Nicola Forte dottore commercialista In Roma.

Al pomeriggio la sessione è dedicata a “Gli spazi dell’autonomia privata nella definizione della crisi dei diversi modelli familiari”, con la moderazione della giornalista Debora Rosciani e l’introduzione di Massimo Miccichè segretario Nazionale A.M.I.. Dalle ore 15 al via gli interventi su: “Gli accordi in vista della crisi del matrimonio e gli ambiti dell’autonomia negoziale nelle unioni civili e nelle convivenze” di Giovanni De Cristofaro professore ordinario di diritto civile dell’Università di Ferrara; “I trasferimenti immobiliari a definizione della crisi: profili causali ed efficacia traslativa” di Andrea Sandoli segretario A.M.I Bolzano e Nadia Carfi’ presidente A.M.I. Brescia; “Dopo di noi ed istituti di tutela duciaria” di Gianni Baldini presidente A.M.I. Toscana; “Fondo patrimoniale, Trust e vincolo di destinazione quali strumenti di risoluzione della crisi familiare” di Andrea Todeschini Premuda notaio in Mestrino; “I proli scali degli strumenti negoziali tipici e atipici di risoluzione delle crisi familiari” di Nicola Forte.

La relazione conclusiva su “La crisi dei matrimoni e dei patrimoni: come affrontare i cambiamenti culturali, sociali e normativi?” sarà a cura della giornalista Debora Rosciani e di Roberta Rossi Gaziano analista e consulente finanziario.

L’evento è accreditato ai fini della Formazione Professionale Continua FPC dai rispettivi Ordini professionali.