Scambio di saperi e innovazione per lo sviluppo tra il Friuli e l’Argentina

Il Fogolâr Furlan di San Francisco ponte di scambio con il Friuli.

0
235
ente friuli nel mondo

Nell’ambito del progetto internazionale “San Francisco (Argentina) – Friuli: scambio di saperi e innovazione per lo sviluppo”, organizzato dall’Ente Friuli nel Mondo grazie al finanziamento della Regione Friuli Venezia Giulia – Servizio volontariato, lingue minoritarie e corregionali all’estero, il Parco industriale udinese e il Fogolâr Furlan di San Francisco si è svolta nella sede del Parco industriale l’evento “La quarta rivoluzione industriale” tenuta dall’ing. Franco Campagna, responsabile ricerca e innovazione, industria 4.0 di Confindustria Udine.

L’incontro si è inserito nel contesto dell’accordo di collaborazione tra il Centro di ricerca e di trasferimento tecnologico e incubatore di impresa di Udine Friuli Innovazione, il Parque Industrial San Francisco e la città di San Francisco, sottoscritto nel settembre del 2018. Il progetto che lega San Francisco al Friuli è improntato sullo scambio di saperi e innovazione per lo sviluppo.

Adriano Luci, presidente dell’Ente Friuli nel Mondo sottolinea così l’iniziativa: «comincia un proficuo scambio di saperi che potrà dare una visione diversa del nostro Friuli, seminando conoscenza per raccogliere opportunità. L’entusiasmo e l’energia che abbiamo colto nei vari attori saranno determinanti per il successo del progetto. Una cinghia di trasmissione tra realtà distanti ma culturalmente vicine grazie anche ai nostri corregionali che vivono in Argentina».

La città di San Francisco conta 70.000 abitanti, molti dei quali discendenti di emigrati friulani, ed è un importante polo industriale nella provincia di Cordoba. La città ospita il Parco Industriale più importante della nazione. Fondato nel 1971, è per dimensioni il primo Parco Industriale latinoamericano, si estende per 250 ettari in una zona strategica del Mercosur in quanto si trova all’interno dei corridoi che uniscono Brasile, Argentina e Cile, e include 154 PMI (Piccole e Medie Imprese), molte delle quali fondate da imprenditori di origine friulana, operative in varie aree, per un totale di 3.000 addetti. Da un anno, inoltre, la proprietà ha incorporato un Incubatore di imprese tecnologiche e si occupa di innovazione e sviluppo d’impresa con la finalità di affermarsi come punto di riferimento per le aziende create da giovani che si affacciano al mondo del business.

Lo scorso 18 settembre, su impulso del presidente del Fogolâr Furlan di San Francisco, l’imprenditore Fernando Lorenzatto, e grazie al coordinamento dell’Ente Friuli nel Mondo, sottoscrivendo l’accordo si è dato vita a una collaborazione per il trasferimento tecnologico avanzato, la condivisione di opportunità relative alla ricerca industriale, il confronto sui trend delle nuove tecnologie e lo sviluppo di imprese innovative.

Il progetto punta a dare un primo avvio alle azioni sottese all’accordo di collaborazione tra Friuli Innovazione ed il Parco industrialedi San Francisco, facendo leva sul coinvolgimento e il “protagonismo” degli imprenditori di origine friulana enfatizzandone le potenzialità e il ruolo di “facilitatori” di contatti e di opportunità a beneficio della promozione economica e sociale del Friuli Venezia Giulia e del Paese che li ospita.

Per rimanere sempre aggiornato con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, iscriviti al canale Telegram

https://t.me/ilnordest

o vai su Twitter

@nestquotidiano

https://twitter.com/nestquotidiano

o,  ancora, su Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano

© Riproduzione Riservata