Accordo tra Autostar e Autotorino per creare un dealer leader al Nord

0
437

Lo studio legale Osborne Clarke ha assistito Autotorino, mentre Ponti & Partners di Udine ha affiancato Autostar nell’operazione.

Autotorino Spa e Autostar Spa, due protagonisti del settore italiano della distribuzione, vendita e assistenza di autoveicoli, hanno siglato un accordo vincolante finalizzato alla fusione tra le due realtà, che guarda ad occupazione, espansione e innovazione.

La nuova realtà sarà composta da 1.500 collaboratori, oltre 260.000 clienti, un fatturato aggregato di 1,2 miliardi di euro e 53.000 auto vendute nel 2018.

Al termine del progetto di fusione e a integrazione avvenuta, i marchi Autostar e Autotorino saranno mantenuti a livello commerciale, e le due aziende continueranno ad operare negli attuali territori con nuovi investimenti in professionalità e processi. L’operazione è subordinata all’approvazione dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato. La fusione sarà operativa da luglio 2019.

Autostar SpA, dealer italiano di automobili operante nel Nord-Est principalmente con i marchi Mercedes e BMW, è stata assistita dallo studio legale Ponti & Partners di Udine con i partners Luca Ponti e Paolo Panella, insieme al commercialista Federico Giorgione dello Studioprof.it.

Autotorino SpA, dealer italiano operante nel Nord-Ovest, concessionario di diversi marchi tra cui Mercedes, BMW, Toyota e Jeep, si è avvalsa della consulenza dello studio Osborne Clarke, con un team guidato dai partners Riccardo Roversi e Alessandro Villa.

Scopri tutti gli incarichi: Riccardo Roversi – Osborne Clarke; Alessandro Villa – Osborne Clarke; Paolo Panella – Ponti – SLP; Luca Ponti – Ponti – SLP; Federico Giorgione – Studioprof.it ;