Cresce ancora il mercato degli integratori: li usa il 65% degli italiani

Il NordEst protagonista del settore.

0
133
integratori

Integratori e Italia, un binomio che negli ultimi anni sembra davvero fare faville: secondo le ricerche, quello del nostro paese è al momento il principale mercato in Europa per consumo di supplementi alimentari, in una crescita che fino a questo momento si è dimostrata inarrestabile. Gli italiani si dimostrano dunque gli assoluti protagonisti di questo settore così particolare, anche e soprattutto se si considerano le regioni del NordEst: lo testimonia, a Padova, la presenza di un’azienda a conduzione femminile leader nel comparto produttivo.

La crescita del mercato degli integratori in Italia

In Italia i supplementi alimentari sono molto diffusi: sono infatti ben 32 milioni i consumatori abituali nel nostro Paese. Questo, almeno, è quanto sostenuto dai numeri diffusi nel corso della convention Federsalus, secondo cui il 65% degli italiani ad oggi consuma quotidianamente questi prodotti. In sintesi, attualmente in Europa non si può trovare un mercato più florido di quello tricolore, che continua di anno in anno in una crescita che attualmente sembra inarrestabile (+5,9% nel 2018) trascinata anche dalla possibilità sempre più diffusa di acquistare integratori alimentari anche presso store online, che garantiscono una sempre vasta quantità di prodotti garantendo sempre il massimo della sicurezza. Si tratta di una scelta che molti italiani compiono per una questione di salute, dato che questo genere di supplementi possono aiutare l’organismo a raggiungere un maggior livello di benessere. La testimonianza di ciò viene data dal fatto che gli integratori, oggi, vengono spesso prescritti anche dai medici: si parla non soltanto di medicina generale, ma anche di pediatria, ginecologia e ortopedia, con un totale complessivo di ben 26 milioni di prescrizioni nel 2018 (+30% nell’ultimo biennio).

Come utilizzare al meglio i supplementi alimentari

Se da un lato gli integratori spopolano in Italia, dall’altro è bene sapere come usarli al meglio, per poterne trarre nel modo giusto tutti i benefici di cui sono portatori. In primo luogo bisogna infatti specificare che il loro ruolo si dimostra efficace solo in presenzadi uno stile di vita sano e di una dieta bilanciata: come spiega il loro stesso nome, questi prodotti hanno lo scopo di “integrare” l’alimentazione, e non di sostituirla. In secondo luogo, è necessario capire che non si parla di pillole magiche, né tanto meno di farmaci in grado di curare le malattie: nonostante infatti molti credano che possano sostituire la normale medicina, si tratta in realtà di prodotti che vanno a supportare l’organismo in un momento di bisogno. Infine, attenzione anche a non cominciare adassumere questo genere di prodotti in completa autonomia: conviene sempre infatti consultare precedentemente il proprio medico curante e il pediatra, nel caso dei bambini.

Siamo certamente un paese che ama gli integratori, come dimostrato non solo dai numeri dei consumi ma anche da quelli della produzione.

Per rimanere sempre aggiornato con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, iscriviti al canale Telegram

https://t.me/ilnordest

o vai su Twitter

@nestquotidiano

https://twitter.com/nestquotidiano

o,  ancora, su Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano

© Riproduzione Riservata