Cassa di Ravenna: utile netto 18,3 milioni e XXV anno consecutivo di utile

L’assemblea approva un dividendo di 0,40 euro in pagamento dal 16 maggio. Confermato alla presidenza Antonio Patuelli, presidente anche di Abi. 

0
256
cassa di ravenna

La Cassa di Ravenna chiude il 2018 con un utile netto di 18,3 milioni di euro (+8,40% rispetto all’anno precedente) dopo gli accantonamenti e «nonostante le spese obbligatorie e salvataggi di banche concorrenti» ha sottolineato durante l’assemblea, presieduta da Antonio Patuelli al Teatro Comunale di Russi, che ha approvato all’unanimità la distribuzione del dividendo (un record assoluto: è il XXV anno consecutivo di “nero”) che sarà in pagamento dal prossimo 16 maggio. La cedola sarà lorda in contanti di 0,40 euro per azione, con la possibilità per ciascun azionista di optare per il pagamento in azioni (senza tassazione, a differenza dell’incasso del dividendo in contanti tassato al 26%), in ragione di 1 azione ogni 42 possedute.

Hanno chiuso in utile anche i bilanci di tutte le società del gruppo Cassa: Banca di Imola Spa, Banco di Lucca e del TirrenoSpa, Italcredi Spa di Milano, Sorit Spa di Ravenna, SIFIN Srl di Imola: tutti i bilanci sono stati approvati all’unanimità. Il bilancio consolidato 2018 del gruppo Cassa di Ravenna si è chiuso con un utile netto di 19,527 milioni di euro (+28,09% rispetto all’anno precedente).

Nelle considerazioni finali, Patuelli ha fra l’altro affermato che «sono sempre più decisivi i fattori produttivi di solidità patrimoniale anche prospettica e di prudenza nella selezione e assunzione dei rischi, di accrescimento delle qualità professionali di ciascuno, integrate con sempre più innovativi servizi tecnologici del CSE e con prodotti e servizi finanziari forniti da selezionate società in gran parte esterne al Gruppo».

Patuelli, attuale presidente dell’Abi, è stato riconfermato dal consiglio di amministrazione alla presidenza della Cassa per il prossimo triennio con Giorgio Sarti a vicepresidente vicario e Francesco Gianni a vice presidente.

Nel suo intervento sulla Cassa, Patuelli ha spiegato che «sono indispensabili insieme visione internazionale e insediamenti locali, intelligenza umana e artificiale, innovazione e solidità, forte sensibilità etica e per la legalità sempre, senza arroganza, con quotidiano impegno intellettuale e gestionale, mai rassegnati di fronte ad avversità, sempre impegnati a far meglio».

Per rimanere sempre aggiornato con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, iscriviti al canale Telegram

https://t.me/ilnordest

o vai su Twitter

@nestquotidiano

https://twitter.com/nestquotidiano

o,  ancora, su Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano

© Riproduzione Riservata