Commercialisti in prima linea nella prevenzione del riciclaggio

0
215

Lunedì 15 aprile a Villa Borromeo Sarmeola di Rubano il convegno dell’Ordine dei Commercialisti “Economia e antiriciclaggio: i professionisti presidio della legalità” Tra i relatori i vertici locali della Guardia di Finanza, la Banca d’Italia, il presidente nazionale dei Commercialisti. Focus sull’antiriciclaggio per i commercialisti padovani al convegno che lunedì 15 aprile a Villa Borromeo, dalle 14:30 alle 17:00, precederà l’Assemblea annuale di approvazione del Bilancio consuntivo dell’Ordine.

Le attuali disposizioni normative sull’antiriciclaggio prevedono la collaborazione attiva dei professionisti per prevenire e contrastare il fenomeno del riciclaggio e impongono ai professionisti una serie articolata di obblighi – quali l’adeguata verifica della clientela, la segnalazione delle operazioni sospette e la comunicazione delle infrazioni nell’utilizzo del denaro contante – la cui inosservanza è fonte di sanzioni sia amministrative che penali.

«La prevenzione e il contrasto del riciclaggio – commenta Dante Carolo, Presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Padova – rappresentano una grande sfida al fianco delle Istituzioni, che noi Commercialisti stiamo portando avanti con grande impegno e dedizione, seppur con notevoli difficoltà. Infatti, pur senza una funzione investigativa e repressiva, compiti che esulano dalla nostra attività professionale, il nostro ruolo ci impone di contrastare, qualunque forma di inquinamento dell’economia legale con proventi illeciti. Come categoria, non siamo spettatori passivi di questo sistema, bensì attori principali insieme alle Istituzioni per la tutela della legalità. Proprio con le istituzioni stiamo portando avanti iniziative sinergiche a favore della legalità, soprattutto nell’ambito delle transazioni economiche, per contrastare non solo il fenomeno del riciclaggio delle risorse finanziarie ma anche del contrasto all’usura ed al racket di cui sono state vittime anche molte aziende padovane».

Obiettivo del seminario è l’approfondimento delle ultime novità normative in un percorso studiato per delineare gli aspetti più controversi: si discuterà infatti di tutti gli adempimenti, del ruolo del commercialista e degli obblighi in capo ai professionisti nel sistema di prevenzione del riciclaggio, ma anche della stretta collaborazione con le autorità antiriciclaggio per la segnalazione delle operazioni sospette e di eventuali violazioni. Ampio spazio inoltre verrà dedicato alle testimonianze dell’attività investigativa della Guardia di Finanza in tema di riciclaggio ed evasione fiscale ed alle casistiche dell’Unità di Informazione finanziaria della Banca di Italia.

Dopo gli interventi di Massimo Miani presidente consiglio nazionale dei Commercialisti (CNDCEC) e di Analisa De Vivo dell’area Antiriciclaggio CNDCEC, seguirà la tavola rotonda con Laura La Rocca unità di informazione finanziaria Banca d’Italia; Vittorio Palmese comandante del Nucleo di Polizia Economico Finanziaria di Padova e Stefania Targa consigliere e referente Commissione Antiriciclaggio e Privacy Ordine dei Commercialisti di Padova.