Autostrada del Brennero: i soci pubblici danno ok a accordo per la concessione

Approvato anche il bilancio 2018. Kompatscher: «vogliamo chiudere nel più breve tempo possibile la trattativa co il Governo». 

0
271
autostrada del brennero

L’assemblea ordinaria dei soci di Autostrada del Brennero SpA riunita nella sede di Trento ha approvato il bilancio 2018 così come deliberato lo scorso 29 marzo dal consiglio di amministrazione, oltre che per approvare l’accordo raggiunto con il governoper il rilascio della concessionein house” della tratta autostradale.

L’utile di esercizio 2018 si attesta a 68,2 milioni di euro, derivante da un valore della produzione di 397,1 milioni. Continuano gli interventi di manutenzione, 39,4 milioni, come gli investimenti, 17,5 milioni, per un totale di 56,9 milioni.

L’assemblea all’unanimità ha deliberato di ripartire l’utile di esercizio destinando 35,3 milioni all’erogazione di un dividendo di 23 euro per ciascuna delle 1.534.500 azioni, lo stesso valore attribuito lo scorso anno. L’utile residuo di esercizio, 32,9 milioni è stato invece destinato a riserva straordinaria. Unanimemente, l’assemblea dei soci ha inoltre deciso di rinviare la nomina del nuovo consiglio di amministrazione al termine delle trattative per il rilascio della concessione.

Al termine dell’assemblea ordinaria di A22, i rappresentanti dei soci pubblici si sono incontrati per discutere gli ultimi sviluppi della trattativa con Roma per la concessione autostradale. Il presidente della Provincia di Bolzano e della Regione Trentino-Alto Adige (maggiore azionista singolo di A22), Arno Kompatscher, ha illustrato i risultati raggiunti in virtù del mandato ottenuto dai soci pubblici, «i quali – spiega il governatore – hanno apprezzato i progressi compiuti nelle ultime settimane, dando il proprio assenso all’impianto dell’accordo con Roma per la concessione».

Ora, per arrivare alla firma nel più breve tempo possibile di quello che Kompatscher definisce «un accordo di importanza fondamentale per lo sviluppo di tutti i territori attraversati dall’autostrada del Brennero», servono solo delle garanzie di carattere tecnico su alcuni dei passaggi della bozza di intesa. «Si tratta – dice Kompatscher – di mettere nero su bianco alcune garanzie ulteriori legate all’effettiva realizzazione di opere e iniziative previste dall’accordo. Riteniamo che da parte di tutte e due le parti, ovvero Stato e soci pubblici di A22, vi sia la volontà di chiudere definitivamente questa lunga trattativa nel più breve tempo possibile».

Per rimanere sempre aggiornato con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, iscriviti al canale Telegram

https://t.me/ilnordest

o vai su Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

o,  ancora, su Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

o su Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata