Guida autonoma: da Parma e Torino parte la sperimentazione in Italia

Autorizzati ufficialmente i primi test su strada da parte dell’azienda parmense VisiLab. 

0
181
Guida autonoma

Arriva anche sulle strade italiane il primo veicolo a guida autonoma con il rilascio dell’autorizzazione alla sperimentazione su strade pubbliche di un’auto senza pilota da parte del ministero delle Infrastrutture e Trasporti. A condurre i test su strada, che interesseranno alcuni specifici tratti nelle città di Torino e Parma, sarà un’azienda di Parma, la VisLab, che è l’unica ad avere finora presentato domanda di autorizzazione.

L’autorizzazione del Ministero arriva dopo il parere positivo espresso il 22 marzo dall’Osservatorio tecnico di supporto per le “Smart Road” alla prima domanda di autorizzazione alla sperimentazione di veicoli a guida autonoma su strade pubbliche, arrivata da VisLab. La direzione competente del Ministero ha quindi concluso con esito positivo le necessarie verifiche preliminari di idoneità tecnica alla circolazione del veicolo oggetto della sperimentazione e ha concesso l’autorizzazione.

La sperimentazione riguarderà l’ambito urbano e precisi tratti stradali nelle città di Torino e Parma. A condurre i test sarà un unico veicolo, con numero di telaio specifico e dotato di contrassegno. La sperimentazione teoricamente potrebbe partire già da subito, ma prima bisognerà attendere che i comuni avvisino l’utenza. Inoltre, per garantire la sicurezza, la circolazione dell’auto sperimentale avverrà nel rispetto di tutte le prescrizioni dettate dal gestore delle strade e in presenza di un supervisore in grado di commutare tra operatività automatica e manuale del veicolo.

VisLab è una start-up dell’Università di Parma fondata nel 2010 dal professore di ingegneria informatica dell’ateneo Alberto Broggi e acquisita nel 2015 dall’americana Ambarella Inc, multinazionale della Silicon Valley quotata al Nasdaq e specializzata nello sviluppo di compressioni video e immagini attraverso semiconduttori. «Siamo orgogliosi di annunciare di essere stati autorizzati dal Ministero a condurre la sperimentazione di auto senza pilota sulle strade pubbliche in Italia – affermano da VisLab – . Negli ultimi oltre 20 anni i nostri veicoli hanno viaggiato il mondo in modalità autonoma e abbiamo posto alcune delle più importanti pietre miliari globali nella guida autonoma».

Il primo prototipo di auto senza pilota di VisLab, “Braive”, risale al 2009, quando la società era ancora un laboratorio dell’Ateneo di Parma.

Per rimanere sempre aggiornato con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, iscriviti al canale Telegram

https://t.me/ilnordest

o vai su Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

o  ancora, su Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

o su Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata