A Bolzano l’Euregio “Business Factor Event”

Primo convegno transfrontaliero di Alto Adige, Tirolo e Trentino dei prestatori di servizi per eventi. 

0
116
Euregio Business Factor Event
da sx, il vicepresidente dei prestatori di servizi per eventi nell’Unione Oskar Stricker, Armin Margreiter, Erwin Hinteregger, la presidente Katrin Trafoier, Marilena Defrancesco, Werner Frießer e Roberto Failoni.

(Ri)conoscere il valore degli eventi e sfruttarli come utile strumento per l’incentivazione dei circuiti economici regionali: questo il motto all’insegna del quale i prestatori di servizi per eventi nell’Unione Commercio Alto Adige hanno organizzato la loro prima manifestazione transfrontaliera, l’Euregio Business Factor Event.

«Con un dibattito Eurego dal titolo “Business Factor Event” abbiamo voluto rafforzare la consapevolezza dell’importanza degli eventi come strumento di creazione di valore aggiunto nonché incentivare il pensiero in rete», spiegano la presidente dei prestatori di servizi per eventi nell’Unione, Katrin Trafoier, e il vicepresidente, Oskar Stricker. In occasione dell’evento, tenutosi presso la sede centrale dell’Unione a Bolzano, sono state presentate esperienze ed esempi di best practice dalle vicine regioni del Trentino e Tirolo.

Al dibattito, esperti provenienti dalla scena degli eventi di Alto Adige, Trentino e Tirolo, ma anche esponenti della scena politica, hanno parlato delle rispettive esperienze, strategie e piani: il nuovo amministratore delegato di IDM Alto Adige, Erwin Hinteregger, la responsabile del Festival dell’Economia di Trento, Marilena Defrancesco, il nuovo assessore provinciale trentino per il commercio e il turismo, Roberto Failoni, l’organizzatore dell’International Golden Roof Challenge di Innsbruck, Armin Margreiter, nonché il sindaco di Seefeld e capo del comitato organizzatore della locale gara di coppa del mondo, Werner Frießer.

L’evento è stato aperto da Georg Lun dell’Istituto di ricerca economica IRE della Camera di commercio di Bolzano, che ha elencato una serie di importanti eventi in Alto Adige visitati da oltre 10.000 persone e i relativi effetti mediatici. Tra gli eventi di spicco sono sempre presenti i Mercatini di Natale dell’Alto Adige.

Al termine del dibattito i partecipanti sono stati concordi nel ritenere che i fattori decisivi per il successo di un evento siano la creazione di una posizione di unicità, la creazione di un marchio, la regolarità, l’identificazione di una regione/località e il circondario, ma anche la sua raggiungibilità e il carattere innovativo. È stato anche ribadito che i molti piccoli eventi presenti in Alto Adige hanno la stessa importanza di quelli grandi. Il contatto personale è il principale vantaggio degli eventi nell’ambito del marketing mix.

La presidente Trafoier e il vicepresidente Stricker si sono detti molto soddisfatti della riuscita della manifestazione: «l’interesse è grande e dimostra che il settore degli eventi è estremamente vitale. Con questa manifestazione transfrontaliera vogliamo curare e ampliare ulteriormente il nostro network professionale, diffondere know-how e incentivare sviluppi e nuove prospettive per il futuro».

La categoria dei prestatori di servizi per eventi nell’Unione è stata fondata nel 2012 grazie alla collaborazione di aziende altoatesine di settori quali la gestione degli eventi, la security, la tecnica per gli eventi, la comunicazione degli eventi nonché il catering. Nel frattempo si sono aggiunti anche gli organizzatori di eventi, così da aumentare la forza di raggiungere obiettivi comuni.

Per rimanere sempre aggiornato con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, iscriviti al canale Telegram

https://t.me/ilnordest

o vai su Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

o  ancora, su Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

o su Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata