Unioncamere: le startup innovative sono oltre 10.000 start up innovative

Nell’ultimo trimestre 2019, le iscrizioni sono cresciute del 3,2%. Cresce (7,7%) anche il capitale sottoscritto. NordEst culla di nuove iniziative imprenditoriali innovative. 

0
350
spazio alle imprese startup

Secondo l’ultimo rapporto trimestrale sulle startup innovative realizzato dal ministero dello Sviluppo economico, Unioncameree Infocamere, nel primo trimestre 2019 le startup innovative italiane hanno superato per la prima volta quota 10.000 (10.075 a fine marzo), in crescita del 3,2% rispetto alla fine del 2018.

Le startup innovative, costituite da meno di cinque anni e con fatturato annuo inferiore ai 5 milioni (come richiesto dalla normativa), rappresentano quasi il 3% delle società di recente costituzione in Italia e coinvolgono oltre 55.000 soci e addetti. Il capitale sociale sottoscritto complessivamente è in crescita del 7,7%, rispetto al trimestre precedente, a quota 527,1 milioni di euro, mentre, il capitale medio è pari a 52.319 euro a impresa (+2.200 euro circa sul trimestre).

Gran parte delle startup innovative (72,6%) fornisce servizi alle imprese, in particolare, produzione di software e consulenza informatica (34,4%), attività di ricerca e sviluppo (13,4%), attività dei servizi d’informazione (9,3%). Il 18,4% invece opera nel manifatturiero, con la fabbricazione di macchinari (3,3%), di computer e prodotti elettronici (3,1%), o di apparecchiature elettriche (1,7%). Mentre il 3,6% opera nel commercio.

La Lombardia si conferma la Regione con il maggior numero di startup (25,5% del totale) e Milano fa la parte del leone, con 1.791 imprese (17,8% del totale). Il Lazio è l’unica altra regione italiana che supera quota mille (con un peso dell’11,2%) e Roma segue Milano con 1.012 startup (10% nazionale). Nelle prime cinque posizioni della classifica per città figurano, nell’ordine, Napoli (360 startup), Torino (322) e Bologna (317).

A livello regionale l’Emilia Romagna è terza in classifica, seguita a breve distanza dal Veneto. Il Trentino Alto Adige è la regionecon la più elevata incidenza di startup innovative (5,1%) in rapporto al totale delle società di capitali con meno di 5 anni e 5 milioni di fatturato annuo. In generale si tratta di imprese giovani, in quanto, oltre ad esistere da meno di 5 anni, presentano almeno un socio under-35, nel 42,9% dei casi, contro il 33,7% registrato tra le neo-imprese non innovative.

Per rimanere sempre aggiornato con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, iscriviti al canale Telegram

https://t.me/ilnordest

o vai su Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

o  ancora, su Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

o su Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata