La multiutility lombarda A2A punta sul Veneto

Interesse per le municipalizzate di Vicenza /Aim), Verona (Agsm) e Treviso (Ascopiave). 

0
435
a2a

La lombarda A2A punta sul Veneto per i nuovi investimenti dopo aver consolidato il frammentato paesaggio delle ex municipalizzate della regione, rilevando la maggioranza di Lgh e diventando primo socio e partner industriale di Acsm Agam, sotto il cui cappello sono confluite le aziende dei servizi di Monza, Como, Lecco e Varese.

Un interesse, quello per il NordEst, che si somma a quello per Sorgenia, per cui A2A ha presentato un’offerta non vincolante in tandem con i cechi di Eph che in Italia ha già rilevato le centrali di E.on. In Veneto A2A è in corsa assieme ad Agsm Verona e Aim Vicenza per le reti e i clienti di Ascopiave. Un’operazione che si incrocia con le trattative tra le stesse Agsm e Aim per una fusione, rispetto alla quale A2A «è disponibile a dare un contributo come partner industriale», mettendo «a disposizione competenze ed asset per far crescere le aziende». Ma senza la pretesa, sottolinea il presidente di A2A, Giovanni Valotti, di «comandare» o avere «la maggioranza» del capitale, avendo ben chiara la diffidenza della politica verso fusioni che mettono a repentaglio le sue aree di influenza.

Valotti è convinto che seguire l’esempio lombardo rappresenta «una buona occasione per il Veneto e per il Paese». Entro «una settimana, dieci giorni» si saprà se A2A sarà ammessa alla fase finale del processo di vendita degli asset di Ascopiave, «nel qual caso – ha detto Valotti – procederemo con i nostri partner a formalizzare un’offerta vincolante». Nei prossimi mesi si vedrà se i rapporti tra la “grande” A2A e le “piccole” municpalizzate venete potranno sfociare in un’alleanza industriale.

A2A in assemblea dei soci ha annunciato che il nuovo quartier generale di Milano sorgerà «entro il 2022» nell’area dello scalo di Porta Nuova. La costruzione, che partirà alla fine dell’estate e ospiterà 1.500 lavoratori, verrà finanziata con la vendita dei sette immobili in cui sono attualmente dislocati i dipendenti, inclusa la storica sede di Porta Vittoria. Prevista anche ristrutturazione e riqualificazione della sede di Brescia, dove verrà costruito un nuovo centro servizi.

Per rimanere sempre aggiornato con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, iscriviti al canale Telegram

https://t.me/ilnordest

o vai su Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

o  ancora, su Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

o su Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata