Austria, lo scandalo Strache si allarga: Kurz dimissiona tutti i ministri del Fpoe

Elezioni politiche anticipate a settembre, ma la data non è ancora fissata. I Popolari di Kurz rimangono soli al governo. 

0
268
scandalo strache

Lo scandalo Strache dei fondi neri al partito liberale austriaco che vede coinvolto il leader Heinz-Christian Strache si allarga e vede l’uscita in blocco della delegazione del Fpoe dal governo di Vienna dopo la decisione del cancelliere austriaco, Sebastian Kurz, di destituire il ministro dell’Interno Herbert Kickl, esponente del partito del Fpoe, a seguito della diffusione di un video compromettente per il partito, colpevole di non avere scoperto e represso lo scandalo.

Kurz, parlando a Vienna davanti ai giornalisti, ha affermato di aver proposto al presidente della Repubblica Alexander van der Bellen di sostituire i ministri da dimissionare con «esperti oppure funzionari di punta». Il cancelliere ha motivato questa scelta con la necessità di preservare «la capacità d’azione» del governo austriaco. E’ per questo che fino alle elezioni anticipate dovranno esserci «rapporti possibilmente regolati» nell’esecutivo, ha detto Kurz.

A quanto hanno in precedenza riferito alcuni media austriaci, l’Fpoe sarebbe intenzionato a sostenere un voto per togliere la fiducia al cancelliere se questi avesse insistito sulle dimissioni del ministro degli Interni Kickl come ulteriore conseguenza al caso scoppiato con la pubblicazione di un video in cui si vede il leader del partito dell’ultradestra, Heinz-Christian Strache, offrire a una presunta ereditiera russa degli appalti pubblici in cambio di un aiuto elettorale al suo partito per 250 milioni di euro in palese violazione alle norme sul finanziamento dei partiti.

In reazione alle dichiarazioni di Kurz, tutta la delegazione ministeriale del Fpoe ha annunciato di abbandonare la coalizione. Ora tocca al presidente della Repubblica accelerare lo scioglimento del Parlamento e l’indizione di una nuova consultazione a meno di due anni dalla precedente votazione.

Per rimanere sempre aggiornato con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”,

iscriviti al canale Telegram

https://t.me/ilnordest

o vai su Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

o  ancora, su Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

o su Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata