Transport Logistic di Monaco: il Friuli Venezia Giulia si presenta

Siglata l’intesa per il trasporto merci su ferrovia tra il Porto di Trieste e Norimberga. Allo studio la realizzazione del corridoio doganale tra Trieste e Monaco.

0
271
Transport Logistic
Fiera Transport Logistic di Monaco: Fedriga D'Agostino e Pizzimenti.

Il Friuli Venezia Giulia si presenta al massimo livello alla Transport Logistic di Monaco di Baviera, la fiera di riferimento a livello mondiale per il settore della logistica, offrendo i servizi del proprio sistema logistico ed intermodale basato sulla centralità del porto di Trieste.

Un nuovo servizio ferroviario, “Trinur”, che collegherà Trieste con l’hub di Norimberga è stato presentato in occasione della fiera Transport Logistic. Il servizio – annuncia l’Autorità di Sistema portuale del Mare Adriatico orientale – sarà inaugurato a b con una frequenza bisettimanale per poi incrementare le circolazioni entro la fine del 2019. Il collegamento nasce dalla consolidata collaborazione tra DFDS, gruppo danese leader del trasportoRo-Ro” che detiene il 60% delle quote del terminal Samer Seaports e Alpe Adria, la compagnia che svolge il ruolo di facilitatore per lo sviluppo dei servizi di trasporto intermodale del sistema logistico giuliano, attraverso la gestione di una rete a livello europeo.

Nella fase iniziale, “Trinur” collegherà il molo V di Trieste con quello di Tricon di Norimberga, gestito dal Gruppo Bayernhafen e, oltre a trasferire in maniera sostenibile i volumi di traffico del mercato turco e greco, sarà attrazione per le esigenze di export del sistema industriale del territorio della Baviera.

«La Baviera – afferma il presidente dell’Autorità portuale, Zeno D’Agostino – è da sempre un partner fondamentale con il quale desideriamo lavorare a tutto campo. Il nuovo servizio su Norimberga dimostra come il baricentro delle nostre attività economiche continui a spostarsi progressivamente anche verso Nord. Confidiamo che Norimberga possa essere per noi e Bayernhafen un’occasione di collaborazione sinergica e di ponte per altre aree di mercato, quali la Polonia o i Paesi Baltici». In una seconda fase il servizio si svilupperà utilizzando come gateway ferroviario di consolidamento anche Cervignano.

Alla fiera Transport Logistic, la Regione è presenta al massimo livello con una delegazione guidata dal governatoreMassimiliano Fedriga (accompagnato dagli assessori Sergio Pizzimenti e Emidio Bini), Affrontare le sfide globali con alleanze infrastrutturali e investimenti atti a potenziare le capacità logistiche di Friuli Venezia Giulia e Baviera è l’obiettivo  concordato tra Fedriga e il ministro ai trasporti del Land bavarese, Hans Reichhart al termine di un incontro nello stand allestito da Regione e Camera di commercio negli spazi fieristici.

Transport Logistic
Fiera Transport Logistic di Monaco: Massimiliano Fedriga con il ministro ai Trasporti del Land bavarese, Hans Reichhartjpg.

Due obiettivi che, nelle intenzioni di Fedriga, puntano a «intensificare le relazioni, anche attraverso partecipazioni reciproche nei sistemi logistici delle due regioni, per trasformare l’intera area in un fulcro per l’economia europea. Se Trieste è il porto di riferimento per la Baviera, il Friuli Venezia Giulia rappresenta, per il vicino Land, la naturale piattaforma logistica: un legame storico, che spetta a noi ora rinverdire con nuove e sempre più puntuali alleanze tra soggetti pubblici e privati».

Tra le opportunità prese in esame da Fedriga e Reichhart, il tema del corridoio doganale: una prospettiva, caldeggiata dall’esecutivo regionale friulano, che agevolerebbe la cooperazione tra le due regioni facendo leva sulle infrastrutture immateriali, quali i “fast corridor”, che risultano essenziali per il potenziamento dei traffici.

Transport Logistic
Fedriga e gli assessori Bini e Pizzimenti con il console generale d’Italia a Monaco, Enrico De Agostini.

Sul tema c’è la totale apertura di Fedriga che ne ha discusso anche con il console generale d’Italia a Monaco, Enrico De Agostini. Il progetto – già condiviso da Governo italiano, Regione Friuli Venezia Giulia e Land bavarese – necessita del via libera finale da parte dell’Agenzia delle Dogane di Berlino: un percorso che, secondo il governatore, «va affrontato attraverso l’illustrazione congiunta, con il coinvolgimento di tutti i soggetti interessati, dei vantaggi che questa ‘infrastruttura immateriale’ garantirebbe non solo al nostro Paese ma anche alla stessa Germania». Di qui, l’impegno del governatore ad adoperarsi, assieme ai funzionari della diplomazia, per ricucire le relazioni a vantaggio di tutte le parti in causa».

L’approfondimento avrà luogo in autunno, quando il ministro Reichhart farà visita a Fedriga a Trieste per definire un calendario con le tappe delle nuove collaborazioni.

Per rimanere sempre aggiornato con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”,

iscriviti al canale Telegram

https://t.me/ilnordest

o vai su Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

o  ancora, su Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

o su Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata