Il 21 giugno inizia il 97° “Arena di Verona Opera Festival”

In cartellone cinque titoli (La Traviata, Aida, Il Trovatore, Carmen, Tosca) e tre eventi speciali (Plácido Domingo 50 Arena Anniversary Night, Roberto Bolle and friends e Carmina Burana).

0
292
Arena di Verona Opera Festival

La 97a edizione de “Arena di Verona Opera Festivalinaugura il 21 giugno con il nuovo allestimento firmato da Zeffirelli de “La Traviata” di Giuseppe Verdi che apre un programma spaziante su tre mesi, con cinque titoli d’opera, tre eventi speciali, 51 alzate di sipario, 80 solisti da tutto il mondo tra cui Anna Netrebko, Plácido Domingo, Lisette Oropesa, Leo Nucci, Vittorio Grigolo, Aleksandra Kurzak, Yusif Eyvazov, Saioa Hernández, Erwin Schrott, Hui He, Dmitry Beloselskiy, Tamara Wilson, Luca Salsi, Maria José Siri, Pavel Petrov, Amartuvshin Enkhbat, insieme ad illustri voci di fianco che daranno vita a “La Traviata”, “Aida”, “Il Trovatore”, “Carmen” e “Tosca”.

Arena di Verona Opera Festival
La Traviata, bozzetto del nuovo allestimento

L’evento speciale “Plácido Domingo 50 Arena Anniversary Night” celebra i 50 anni dal debutto areniano del Maestro Domingo, vera e propria leggenda del panorama operistico internazionale. La star della danza “Roberto Bolle and Friends” torna per due date all’insegna della grande danza. La terza delle serate evento sarà infine il prestigioso appuntamento con la musica sinfonica dei “Carmina Burana” di Carl Orff diretto dal Maestro Ezio Bosso al suo debutto areniano.

Il nuovo allestimento de “La Traviata” di Zeffirelli, somma sintesi di 60 anni di meditazione sull’amato soggetto, vedrà sul palcoscenico il soprano polacco Aleksandra Kurzak, finissima musicista oltre che cantante e voce contesa dai migliori teatri del mondo; quindi l’americana Lisette Oropesa, vera star dell’ultimo festival rossiniano di Pesaro, la croata Lana Kos, molto legata al palco areniano dove debuttò nel 2011 con “La Traviata” di Hugo de Ana, e che ascolteremo anche in “Carmen” di Bizet, quindi la russa Irina Lungu, più volte applaudita dal pubblico veronese: un quartetto di grandi voci e grande presenza scenica, assolutamente necessarie per un palco che, meglio di ogni altro, sa esaltare la nouvelle vague dell’opera, così attenta alla recitazione e così vicina all’immaginario cinematografico.

Nella première di “Carmen” la bellissima uzbeka Ksenia Dudnikova e la giovane e talentuosa spagnola Ruth Iniesta, quest’ultima anche nei “Carmina Burana”, resi speciali dall’attesissimo debutto areniano del Maestro Ezio Bosso che confermerà in Arena un percorso artistico illuminato dal crescente consenso di critica e pubblico.

Arena di Verona Opera Festival
Carmen di Bizet

L’altra grande “Prima” il 22 giugno sarà “Aida” di Verdi, magnificamente ideata dal regista Gianfranco de Bosio nel 1982 reinterpretando il progetto originale della prima “Aida” in Arena creata da Ettore Fagiuoli nel 1913, che quest’anno proporrà alcune novità scenografiche. Il regista, infatti, ha approfondito le indagini sui documenti originali rivisitando parzialmente la scena del secondo quadro del primo atto “il tempio” e del terzo atto “il Nilo”. Si tratta di soluzioni non solo esteticamente più accattivanti, ma anche filologicamente più aderenti allo spirito del mondo egiziano riscoperto da Verdi dal librettista Antonio Ghislanzoni. De Bosio inoltre è parzialmente intervenuto sul disegno luci grazie al sostegno decisivo del suo storico collaboratore areniano Paolo Mazzon. Uno degli elementi di novità riguarda l’utilizzo di nuovi apparecchi illuminotecnici: moving light da 1.700 W, che permetteranno di intensificare in maniera significativa la luminosità.

Sul palco dell’Aida storica vedremo ancora Anna Pirozzi, la statunitense Tamara Wilson, la spagnola Saioa Hernandez, personalità artistica e intrigante madrilena, già apprezzata nell’Attila della Scala, la cinese Hui He grande amica del palco areniano che si alternerà con la Hernandez anche in Tosca, e la bella georgiana Svetlana Kasyan, molto apprezzata nel nostro paese e nel mondo: cinque importanti voci e figure femminili che sapranno dominare l’allestimento senza tempo e le attese dell’immenso pubblico. Prima ballerina l’étoile Petra Conti, Principal Dancer del Los Angeles Ballet.

Tra i cantanti dell’Arena di Verona Opera Festival non mancheranno certo presenze importanti sia in termini di voci sia sotto il profilo scenico e attoriale, dal giovane bielorusso Pavel Petrov, Alfredo della première de La Traviata, il trasversale e turbolento Vittorio Grigolo, reduce dalla sua esibizione agli Oscar e vera star del Metropolitan di New York, e il tenore americano Stephen Costello che calca i migliori palcoscenici del mondo. Per l’edizione storica di Aida vedremo Murat Karahan affermatosi in Arena fin dal suo debutto, Alberto Gazale e Erwin Schrott in Carmen, artista poliedrico e trasversale, il grande Luca Salsi ne Il Trovatore e il baritono per eccellenza Leo Nucci.

97° ARENA DI VERONA OPERA FESTIVAL 2019

21, 28 giugno ore 21.00 – 11, 19, 25 luglio ore 21.00

1, 8, 17, 22, 30 agosto ore 20.45 – 5 settembre ore 20.45

La Traviata

di Giuseppe Verdi

Regia Franco Zeffirelli

NUOVA PRODUZIONE

 

22, 27 giugno ore 21.00 – 5, 9, 12, 21, 24, 28 luglio ore 21.00

3, 9, 18, 25, 28, 31 agosto ore 20.45 – 3, 7 settembre ore 20.45

Aida (Edizione Storica 1913)

di Giuseppe Verdi

Regia Gianfranco de Bosio

 

29 giugno ore 21.00 – 4, 7, 20, 26 luglio ore 21.00

Il Trovatore

di Giuseppe Verdi

Regia Franco Zeffirelli

 

6, 10, 13, 18, 23, 27 luglio ore 21.00 – 2, 24, 27 agosto ore 20.45

4 settembre ore 20.45

Carmen

di Georges Bizet

Regia Hugo de Ana

 

16, 17 luglio ore 21.15

Roberto Bolle and Friends

 

4 agosto ore 20.45

Placido Domingo 50 Arena Anniversary Night

 

10, 16, 23, 29 agosto ore 20.45 – 6 settembre ore 20.45

Tosca

di Giacomo Puccini

Regia Hugo de Ana

 

11 agosto ore 21.45

Carmina Burana di Carl Orff

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, consultate i canali social:

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata