Confcommercio Italia sempre più divisa in due sul fronte dell’economia

Il Centro Nord cresce e assume, mentre il Sud va indietro. Il NordEst al vertice per tasso di occupazione (73%) e per il minor calo del Pil durante gli anni della crisi. 

0
240
Confcommercio
Carlo Sangalli, presidente di Confcommercio Imprese Italia

Secondo il rapporto dell’Ufficio studi Confcommercio “Nord Italia verso l’Europa, Sud altrove”, l’Italia centrale e settentrionalehanno già raggiunto l’obiettivo di Lisbona 2020 di un tasso di occupazione del 67%, mentre il Sud, nel 2018, è ancora al 48,2% con meno di metà delle persone tra i 24 e i 64 anni occupate. A NordEst la quota è più alta di quasi 25 punti rispetto al Mezzogiorno (73%), al NordOvest è del 71,6% e al Centro del 67,8%. La media nazionale si attesta così al 63%.

«Il divario nelle opportunità di lavoro contribuisce a fare del Sud un luogo di passaggio per chi ha la possibilità di andare altrove», ha ricordato il direttore dell’Ufficio studi, Mariano Bella. Tra il 2015 e il 2018 la popolazione al Mezzogiorno è diminuita di oltre 222.000 unita, contro i 30.861 abitanti del NordOvest, gli appena 4.552 del NordEst e i 42.526 del Centro. Questo spopolamento è destinato ad aumentare nei prossimi 20 anni quando l’Italia perderà un milione di abitanti, in base alle dinamiche demografiche registrare dall’Istat, un problema che secondo Confcommercio è «sottovalutato»

Ne va meglio sul fronte del Pil: secondo Carlo Sangalli, presidente di Confcommercio, «un’economia ferma e senza una vera prospettiva di ripresa aggrava i problemi strutturali del Mezzogiorno allontanandolo sempre più del resto del Paese. Un dato tra tutti: negli ultimi 10 anni il Pil pro capite del Sud è calato del 10% a fronte dell’1,9% del NordEst, una crisi che incide un po’ meno nel commercio e nel turismo, settori che in quest’area riescono ancora a sostenere Pil, occupazione e consumi». Per Sangalli «per ridurre i divari territoriali non servono politiche assistenziali, ma occorre e migliorare l’accessibilità, le infrastrutture e sfruttare al meglio i fondi strutturali europei puntando sul turismo».

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, consultate i canali social:

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata