Turismo: l’Italia supera la Francia per presenze di stranieri

Palmucci: «la Spagna è più avanti, ma noi siamo cresciuti, loro no». Centinaio: «Italia da vedere, mangiare e bere». Nel 2018 raggiunti i 429 milioni di presenze e 42 miliardi spesa da parte di stranieri. 

0
243
Italia supera la Francia

Turisticamente parlando, l’Italia supera la Francia in termini di presenze straniere, con soddisfazione del presidente Enit, Giorgio Palmucci, e del ministro al Turismo, Gian Marco Centianio.

«In termini di presenze estere, con 216,5 milioni di pernottamenti totalizzati nel 2018 l’Italia supera la Francia (140,7 milioni e +5,4%) e cresce del 2.8% a differenza della Spagna (301 milioni di presenze, in calo dello 1,6%), che pur essendo prima nel confronto europeo, è in flessione rispetto al 2017» dice il presidente dell’Enit, Giorgio Palmucci, alla presentazione del piano triennale dell’Ente a Roma alla presenza del ministro al Turismo, Gian Marco Centinaio.

«Il turismo è un settore che muove quasi 429 milioni di presenze e quasi 41,7 miliardi di spesa degli stranieri in Italia nel 2018– sottolinea Palmucci -. E ora ha finalmente l’attenzione che merita perché è cambiata la visione e l’approccio all’industria del turismo».

«L’Italia è un paese da vedere, mangiare e bere. Vai a vedere un mare stupendo, vedi siti Unesco e città d’arte, ma poi aggiungi anche l’enogastronomia – ha affermato Centinaio -. Abbiamo appena conquistato un nuovo riconoscimento del Patrimoniodell’Umanità con le Colline del Prosecco. Chi criticava la scelta del governo di mettere il turismo assieme al settore agroalimentare si sbagliava» dice Centinaio sottolineando come il «turismo che sceglie l’agroalimentare è anche alto spendente: chi si porta il panino da casa e la bottiglietta d’acqua non lascia niente sul territorio».

Centinaio ha ricordato anche come l’Italia sia una vera superpotenza mondiale del turismo: «l’ho già detto, ma lo ripeto: con i miei omologhi ministri cinesi con cui sto lavorando da tempo ce lo siamo detti, siamo due superpotenze e lavoriamo e parliamo alla pari, nonostante loro siano molto più grandi noi».

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, consultate i canali social:

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata