Olicar Gestione vince al TAR Lazio per il bando di gara dell’ASL Roma 2

0
183

Eversheds Sutherland ha assistito con successo la società innanzi al tribunale amministrativo.

Olicar Gestione, assistita da Eversheds Sutherland, dopo il giudizio davanti al TAR Lazio, che l’ha vista contrapposta all’Asl Roma 2, vince il ricorso proposto contro l’aggiudicazione all’impresa Guerrato dell’appalto di multiservizio tecnologico e fornitura di vettori energetici agli immobili dell’ASL Roma 2, del valore di circa 39 milioni di euro.

Il Tar Lazio – con sentenza pubblicata il 31.7.2019 n. 10187 – accogliendo il ricorso di Olicar Gestione, ha annullato l’aggiudicazione disposta con scorrimento della graduatoria, ex art. 140 del precedente codice appalti. Inoltre ha dichiarato inefficace il contratto che era stato già stipulato, non avendo l’aggiudicatario i requisiti richiesti dalla legge per l’affidamento delle commesse pubbliche.

Il giudice ha affrontato temi di grande attualità, interrogandosi sulla portata applicativa della norma della legge fallimentare che permette anche ai soggetti sottoposti a determinate procedure concorsuali di continuare a partecipare alle gare.

La sentenza ha, infatti, chiarito come le garanzie poste dall’art. 186 bis, co. 5, della L.F. siano vincolanti anche rispetto all’interpello di un soggetto qualificatosi in posizione utile nella graduatoria di una gara già conclusa. Tali garanzie, ritiene il Tar, si richiedono anche nel caso in cui il concordato preventivo con continuità aziendale sia stato omologato, non riacquistando l’impresa la piena capacità contrattuale per il solo fatto dell’intervenuta omologa del concordato medesimo.

Per lo studio Eversheds Sutherland, ha agito il team di diritto amministrativo coordinato dal partner Mariangela Di Giandomenico e composto da Diana Elena Brici ed Enrica Cortelli.

Scopri tutti gli incarichi: Diana Elena Brici – Eversheds Sutherland; Enrica Cortelli – Eversheds Sutherland; Mariangela Di Giandomenico – Eversheds Sutherland;