Insiel sempre più strategica per lo sviluppo del Friuli Venezia Giulia

Fedriga: «uniformare servizi informatici a standard smartphone». 

0
164
insiel
Da sx, l'assessore regionale Sebastiano Callari, il presidente di Insiel, Diego Antonini, il governatore Massimiliano Fedriaga, il direttore generale Insiel, Franco Conrotto

I vertici della giunta regionale del Friuli Venezia Giulia hanno effettuato una visita ad Insiel, la società di servizi informatici“in house” della Regione chiamata dal nuovo governo a dare il proprio supporto strategico allo sviluppo dell’economia regionale, soprattutto in ambito digitale.

Il presidente e amministratore delegato di Insiel, Diego Antonini, ha accompagnato assieme al direttore generale, Franco Conrotto, il governatore regionale, Massimiliano Fedriga, e l’assessore regionale ai sistemi informativi, Sebastiano Callari, in una visita all’interno delle sale tecniche fino all’incontro con il management dell’azienda.
Proprio ai massimi dirigenti della società, Fedriga ha inteso manifestare la propria soddisfazione per i risultati registrati da Insiel in ordine al volume di investimenti che vede la stessa società “in house” della Regione ai massimi vertici nazionali.

Per Fedriga, «l’obiettivo è uniformare la tecnologia dei servizi informatici di Insiel agli standard di accessibilità di quelle applicazioni che molti cittadini usano quotidianamente attraverso il proprio smartphone. Grazie alla realizzazione di questi progetti, il Friuli Venezia Giulia può diventare un’amministrazione aggregatrice nei confronti di altre istituzioni territoriali, in particolar modo sul fronte delle esigenze informatiche della pubblica amministrazione nel settore della gestione dei dati».

insiel
Il governatore Massimiliano Fedriga e il presidente Insiel Diego Antonili a fianco del logo aziendale.

Nel dettaglio, come spiegato da Callari, la Regione sta supportando con forza Insiel affinché consegua l’accreditamentoquale polo strategico nazionale, il che rappresenterebbe un primato per Il Friuli Venezia Giulia. «In questo senso – ha sottolineato Callari – il data center che stiamo costruendo ha tutte le caratteristiche per poter ambire a questo riconoscimento. Inoltre, per l’amministrazione ciò significherebbe gestire i dati dei cittadini della nostra regione garantendo un alto livello di sicurezza»

insiel
L’assessore regionale Sebastiano Callari ad Insiel.

Alle parole di Fedriga e Callari hanno fatto eco quelle di Antonini, il quale ha rimarcato come Insiel stia portando avanti una serie di attività che «renderanno più semplice la vita dei cittadini». In particolare, il presidente e amministratore delegato della società ha evidenziato come la creazione di un’infrastruttura cloud abbia messo Insiel sullo stesso piano dei più grossi concorrenti internazionali. «Puntiamo – ha concluso Antonini – a erogare innovativi servizi in cloud non solo alla Regione, agli enti locali e alle istituzioni pubbliche ma anche alle imprese del territorio in un’ottica di collaborazione estendibile alle regioni limitrofe».

Per rimanere sempre aggiornati con le ultime notizie de “Il NordEst Quotidiano”, consultate i canali social:

Telegram

https://t.me/ilnordest

Twitter

https://twitter.com/nestquotidiano

Linkedin

https://www.linkedin.com/company/ilnordestquotidiano/

Facebook

https://www.facebook.com/ilnordestquotidian/

© Riproduzione Riservata