Nuove commesse per il gruppo Agma di Udine per circa 3 milioni di euro

0
480

La municipalizzata si allarga nella distribuzione dei servizi calore e nel potenziamento della rete gas e acqua

Nuove, importanti commesse per le società del gruppo Amga di Udine. Una commessa del valore di 2 milioni di euro per Amga Calore & Impianti è stata definita fra la società udinese e la Banca Popolare di Cividale che prevede la realizzazione assieme a Steda S.p.A. di un sistema di tri-generazione che assicurerà al nuovo centro polifunzionale di Cividale i fabbisogni di elettricità e di climatizzazione caldo-freddo. L’impianto, utilizzando un unico combustibile, il metano, trasforma l’energia primaria da questo prodotta in energie utili (elettrica, termica e frigorifera) con una resa tale da raggiungere un rendimento globale dell’80% contro le migliori tecnologie di conversione elettrica che raggiungono in condizioni ideali il 58%. In altre parole il nuovo centro commerciale si riscalderà, si illuminerà e produrrà fresco con un risparmio pari al 25% .

 

“L’impianto di tri-generazione – ha dichiarato l’ing. Silvio Rudi Stella direttore operativo di Amga Calore & Impianti – produrrà contemporaneamente energia elettrica, acqua calda a 80°C e acqua refrigerata a 6,5°C. Da un punto di vista strettamente tecnico, il sistema di tri-generazione si basa essenzialmente su un sistema di cogenerazione termoelettrica costituito da un motore endotermico (a ciclo otto) alimentato a metano, collegato ad un alternatore elettrico da 400 kW elettrici. Il calore recuperato dal motore viene utilizzato nel periodo invernale per riscaldamento ambiente e produzione di acqua calda sanitaria e nel periodo estivo per produzione di acqua refrigerata tramite un assorbitore e per produzione di acqua calda sanitaria o per post-riscaldi negli impianti di condizionamento/raffrescamento. L’energia elettrica contemporaneamente prodotta dall’alternatore andrà invece a sostituire l’energia elettrica altrimenti proveniente dalla rete esterna Enel e prodotta in centrali termoelettriche tradizionali con una efficienza globale notevolmente inferiore rispetto alla cogenerazione”.

Questo non è l’unico fronte in cui è impegnato il gruppo Agma: lavori per quasi un milione di euro saranno realizzati fino alla fine dell’anno dell’Amga di Udine in 6 comuni friulani. Lo annuncia il presidente di Amga, Antonio Nonino, evidenziando come la società udinese “continui a investire risorse per migliorare ed estendere le reti di gas e acqua in un processo permanente di interventi che interessano i comuni dove Amga è presente”. Ecco, comune per comune, i lavori di una certa consistenza programmati.

Comune di Udine: manutenzione straordinaria reti acqua e gas in via Stringher/Piazza Duomo: importo lavori 40.000 euro circa; prolungamento rete gas metano media pressione (450 metri lineari circa) a servizio di nuova lottizzazione in via Emilia per un importo di 120.000 euro circa;

Comune di Bicinicco: prolungamento reti gas bassa pressione per un totale di 800 metri lineari e per un importo di 56.000 euro circa;

Comune di Chiopris Viscone: prolungamento reti gas bassa e media pressione per un totale di circa 800 metri lineari per un importo di 50.000 euro circa;

Comune di Teor: prolungamento reti gas bassa pressione per 650 metri lineari e un importo di 45.000 euro circa;

Comune di Trivignano Udinese: prolungamento delle reti gas in bassa pressione Vie varie (totale 350 ml circa): importo lavori Euro 25.000 circa;

Comune di Codroipo: è in fase di affidamento l’esecuzione dei lavori, la fornitura dei materiali, dei mezzi d’opera e delle prestazioni occorrenti per la realizzazione dell’intervento di estensione della rete gas in media e bassa pressione alle frazioni di Rividischia, Muscletto e S. Martino partendo dalla frazione Roveredo in Comune di Varmo. E’ prevista anche la posa in opera di tubazioni con tecnologia di perforazione-trivellazione orizzontale controllata (“Horizontal Directional Drilling”). Importo a base gara è di 620.000 euro. Si prevede di iniziare i lavori entro fine anno, massimo primi di gennaio 2012.