PVB Group ancora vittima di furti di gasolio

0
393

Rubati circa 100.000 litri dal deposito di Trento. Rafforzati i controlli nei depositi di Bolzano, Belluno, Verona, Brescia, Vicenza e Padova

Circa centomila litri di gasolio sono stati rubati nella notte del 9 novembre, tra la mezzanotte e le 5 del mattino, nel deposito di Trento, di via Alto Adige, di proprietà della società Pvb Group. Il furto è stato scoperto alla mattina alla riapertura del deposito. Il danno è stimato in oltre centomila euro. I ladri hanno manomesso tutti i dispositivi di sicurezza dell’impianto riuscendo ad aprire il cancello e ad entrare all’interno con tre autobotti che hanno riempito di gasolio, utilizzando delle pompe che si sono portati sul posto ed un proprio gruppo elettrogeno per alimentarle.

Il furto dell’altra sera si aggiunge a quello del 7 ottobre scorso avvenuto nel deposito di Villa Lagarina della stessa ditta, quando sparirono 86.000 litri di carburante. “In 31 anni di attività – spiega Daniele Bortolotti responsabile dell’area business di PVB Group – dai nostri depositi non è mai sparito nulla ad eccezione di due, tre secchi di lubrificante. Ora, in poche settimane, quest’accanimento. Credo che l’aumento dei prezzi del combustibile – aggiunge Bortolotti – e la crisi economica in atto abbia spinto la malavita organizzata e specializzata in questo genere di furti ad osare molto di più”.

Polizia, carabinieri ed Agenzie delle Dogane, coordinati dalla Procura della Repubblica, sono a lavoro per scovare i ladri. Appare certo che si tratti di una banda di professionisti che si muove in questo settore a livello nazionale e che mai prima d’ora aveva operato in Trentino. Oltretutto, riciclare il gasolio è piuttosto facile e, dato il prezzo alla pompa, può incentivare più d’uno a rifornirsi al mercato illegale. Si presume a Trento ci fossero almeno 8 persone, tenendo conto della necessità di movimentare almeno 3 camion con altrettanti autisti, alcuni uomini che si sono occupati del pompaggio del carburante dai depositi alle autobotti, oltre ai componenti della banda dedicati alla sorveglianza. A livello nazionale, i furti di carburante non sono una novità. Furti analoghi sono avvenuti recentemente anche a Ravenna ed a Brescia, e sono piuttosto diffusi con modalità analoghe in centro e sud Italia.

“Certamente con i nostri 11 depositi siamo più esposti di altri – chiarisce Bortolotti – e ora stiamo rafforzando i sistemi di allarme”. Pvb Group ha depositi a Bolzano, Belluno, Verona, Brescia, Vicenza, Padova e in Trentino.