Aeroporto di Bolzano, via libera all’allungamento della pista

0
306

Decisione della Giunta provinciale per adeguarsi ai parametri stabilità dall’Enac

Via libera della Giunta provinciale di Bolzano al masterplan per l’aeroporto di Bolzano Sud: il documento ora sarà inviato a Roma. La nuova pista rispetterà i parametri stabiliti dall’Enac e misurerà 1.431 metri. Con questa decisione, il presidente della Giunta, Luis Durwalder, “vogliamo mantenere la concessione per avere ancora voce in capitolo sullo scalo e nella gara per la nuova compagnia chiederemo tariffe più basse. La legge, le direttive dell’Enac e i parametri internazionali di valutazione degli aeroporti ci impongono l’allungamento della pista”.

Così il presidente Luis Durnwalder commenta l’approvazione definitiva della Giunta provinciale al

masterplan dell’aeroporto di Bolzano Sud, arrivato al termine di un percorso caratterizzato anche dalla presenza di un tavolo tecnico di confronto con le parti interessate. “L’alternativa all’allungamento della pista – ha precisato Durnwalder – provvedimento necessario per uno scalo classificato di categoria 2C, sarebbe stata la rinuncia alla concessione da parte della Provincia. Ciò, però, non avrebbe comportato una chiusura dell’aeroporto, ma l’affidamento ad un’autorità militare o ad un operatore privato”.

Il masterplan prevede una pista di atterraggio e di decollo lunga 1.431 metri. “Si tratta di un calcolo – ha spiegato il presidente della Giunta provinciale – frutto di un sistema di misurazione elaborato a livello internazionale sulla base di parametri quali l’altitudine, la conformazione della zona, la temperatura media e altro ancora”. L’allungamento della zona di rispetto a nord della pista, che dovrà passare da 150 a 300 metri, rende necessario un prolungamento verso sud. La Provincia è proprietaria di una striscia di terreno in fondo alla pista lunga 280 metri che ora dovrà essere asfaltata per portare lo scalo bolzanino a raggiungere le dimensioni richieste. Altro discorso, invece, sempre restando nell’area a sud della pista, per quanto riguarda la zona di sicurezza, che dovrà essere lunga 185 metri. La Provincia dovrà acquistare i terreni che dovranno essere rinforzati e mantenuti verdi: senza alberi, ma senza bisogno di interventi di asfaltatura.