Il 16 dicembre inaugurazione a Vicenza del Tablao “Morao y Oro”

0
214

Cresce anche nella realtà berica la presenza del flamenco e dei suoi riti

Nasce a Vicenza “Morao y oro”, il primo tablao flamenco in città e, probabilmente, nel Veneto. Come molti appassionati del genere sapranno, il nome scelto per questo luogo ricalca il titolo di uno dei dischi da solista di Moraito Chico che per gli appassionati possiede un doppio significato. Innanzitutto è un atto di riconoscimento e di riconoscenza nonché di affetto per un grande uomo e per un grande artista, quale fu Manuel Moreno Junquera, scomparso quest’estate, per tutto quello che ha saputo donare al flamenco nei suoi 56 anni di vita. Altro significato del nome è legato al luogo in cui il tablao è inserito: un antico convento nel cuore di Vicenza, parte del quale, negli anni ’70, fu adibito a laboratorio orafo.

Periodicamente in questo luogo saranno proposte serate con spettacoli di flamenco o altre attività divulgative legate al mondo del flamenco. Sarà presente anche un servizio di ristoro con la possibilità di assaporare le proposte tipiche dei locali simili in Andalucia, come il vino fino, o le tipiche tapas, tortillas, e via dicendo.

Per quanto riguarda la parte artistica sarà residente il gruppo “Soncai flamenco” composto da Alessandro Martin (chitarra), Angelo Giordano (cante), Toni Colangelo (percussioni), Giuliano Prada (flauto), Paola Volta e Martina De Nisi (baile). La parte musicale del tablao è curata da Angelo Giordano, mentre quella coreografica e i contatti con i bailaores sono competenza di Paola Volta. Oltre al gruppo residente, che assicurerà continuità alle proposte del tablao, potranno essere invitati anche altri artisti a seconda delle occasioni che si presenteranno.

Il tablao è completamente autogestito e autofinanziato: ai frequentatori è richiesto un contributo per gli spettacoli di 8 euro a persona. Le consumazioni avranno un prezzo a parte in quanto gestite autonomamente da chi effettua il servizio di ristoro. I posti a sedere sono limitati (una cinquantina circa) per cui di volta in volta sarà gradita la prenotazione. Gli orari degli spettacoli saranno tassativi con inizio previsto tra le 21 e le 21,30 e termine entro le 22,30. Il tablao si trova a poche centinaia di metri dalla stazione ferroviaria e da uno dei più grandi parcheggi al coperto della città, facilmente raggiungibile con qualsiasi mezzo. L’inaugurazione è fissata per il giorno 16 dicembre alle 20:30 con inizio spettacolo alle 21:30.