In occasione della Fiera di Santa Lucia di Piave, convegno Coldiretti sulla sicurezza e salubrità dei prodotti agroalimentari

0
254

“La salute è davvero a rischio agricolo?”

Sulla scia dell’incontro che nell’edizione 2010 della Fiera dell’Agricoltura di Santa Lucia di Piave chiarì, dati alla mano, che l’utilizzo degli agrofarmaci in agricoltura è severamente controllato e limitato, riducendo al minimo il rischio di inquinamento e malattie derivate, Coldiretti, Condifesa Treviso (Co.Di.TV) e Consorzio Agrario, in collaborazione con le Fiere di Santa Lucia, propongono per venerdì 9 dicembre alle ore 20.30 presso il Centro Sociale G.A. Messina (via Foresto, 14, Santa Lucia di Piave) un convegno dal titolo “Salute a rischio agricolo? Imprenditore agricolo garante della salute.”

La riflessione fa dunque un passo in avanti cogliendo gli spunti lanciati nella passata edizione e partendo dalla discussione sull’utilizzo dei fitofarmaci in agricoltura approderà al concetto della salubrità dei prodotti. Dal campo alla tavola dunque, non solo come metodo per una corretta alimentazione legata ai prodotti tipici, locali e stagionali, ma anche come obiettivo per gli operatori del mondo agricolo, garanti della salubrità dei prodotti agricoli messi nel mercato e portati nelle tavole dei consumatori.

I relatori della serata saranno:

Francesco Rosa – Direttore di AVEPA Treviso

Antonio Brino – Dirigente Ulss 7 Pieve di Soligo

Cristiano Baldoin – Dip. Territorio e Sistemi Agroforestali Università degli Studi di Padova

“L’agricoltura sostenibile e il rispetto della salute umana e ambientale sono, assieme alla sicurezza, uno dei temi centrali della riflessione sullo sviluppo della produzione agricola nei nostri territori, e i nostri agricoltori sono il primo presidio di salubrità dei prodotti e dell’ambiente, a garanzia del consumatore – afferma Domenico Dal Bò, presidente dell’Azienda Speciale di Santa Lucia che organizza la Fiera dell’Agricoltura -. Ringrazio Coldiretti, Co.Di.TV e Consorzio Agrario per aver promosso questo importante convegno che apre l’edizione 2011 della Fiera dell’Agricoltura di Santa Lucia”.

“Gli agricoltori sono i primi a difendere la salute umana, preoccupandosi di portare sulle nostre tavole prodotti salubri – afferma Valerio Nadal, presidente del Condifesa Treviso – e il nostro Consorzio da anni li affianca nella difesa guidata per portare l’agricoltura trevigiana ad un minor utilizzo di fitofarmaci e ad una maggiore tutela ambientale oltre che ad una forte salvaguardia della salubrità del prodotto.”

“I nostri imprenditori agricoli mangiano quello che producono – dice Fulvio Brunetta, presidente Coldiretti Treviso -. Questa è la migliore risposta che si può dare al mercato ed ai consumatori in fatto di sostenibilità produttiva. Il tessuto imprenditoriale agricolo dalle nostre parti, ma oserei dire del nostro Paese, è fatto di aziende dove il processo produttivo è gestito in un modo tale da poter garantire la qualità e la genuinità del prodotto finale. Tanto che la famiglie rurali si cibano degli stessi prodotti che vengono immessi nel mercato a dimostrazione che da queste parti la campagna è davvero amica”.

Per Emanuele Barattin, presidente del Consorzio Agrario di Treviso e Belluno, “nell’ambito della salvaguardia ambientale e della salubrità dei prodotti, il Consorzio Agrario è presente da anni operando a monte una selezione delle aziende produttrici di fitofarmaci che vengono poi acquistati dai produttori. L’attenzione nella valutazione dei principi attivi e l’assistenza data ai produttori nella scelta e nell’utilizzo dei prodotti per il trattamento delle colture è da sempre una delle attività cui il Consorzio presta molta attenzione, anche operando la taratura sulle macchine irroratrici presso le nostre 11 officine distribuite tra Treviso e Belluno. Si tratta di operazioni importanti per distribuire effettuare sicuro e appropriato i trattamenti alle colture agricole.”

Secondo l’assessore alle Fiere del Comune di Santa Lucia di Piave, Alberto Nadal, “come da tradizione, la Fiera dell’Agricoltura di Santa Lucia non è solo un punto di riferimento commerciale per il mondo dell’agricoltura del Triveneto ma ha anche una forte valenza di incontro, di scambio informativo e di formazione che si esplica nell’attività convegnistica e nei seminari promossi e ospitati nei tre giorni della Fiera”.