Qualità e affidabilità delle automobili secondo il Rapporto TÜV 2012: al top Toyota, Volkswagen e Porsche. Il gruppo Fiat ancora nelle posizioni di bassa classifica

0
237

Uno degli indicatori di qualità più strettamente sorvegliati in Europa e soprattutto in Germania dai consumatori di automobili è l’annuale Rapporto TÜV stilato con il consueto rigore sugli autoveicoli sottoposti a revisione a tre anni dall’immatricolazione. Anche se elaborato sui dati dei veicoli circolanti in Germania, i dati che emergono dal rapporto sono utili anche per i consumatori di tutta Europa per valutare l’affidabilità di un modello di auto ed, eventualmente, acquistarla.

Al TÜV, ogni vettura subisce un’ispezione accurata e invasiva che può dare luogo a promozione o a bocciatura. Un controllo vissuto sempre con preoccupazione dai vari possessori di auto in Germania, visto che un’auto su cinque non supera l’esame al primo tentativo.

Per stilare il rapporto 2012 appena pubblicato sono state sottoposte a verifica 7.779.312 auto il luglio 2010 e giugno 2011. Il Rapporto TÜV si articola su due classi di veicoli: quelli con tre anni d’anzianità dalla prima immatricolazione quelli con 10, utilizzati per valutare l’affidabilità a lungo termine.

Dai dati emerge la qualità giapponese: per la seconda volta consecutiva, nella classe di veicoli entro i tre anni dalla prima immatricolazione, la più affidabile è stata la prima automobile ibrida prodotta in grande serie, la Toyota Prius. Toyota anche per la seconda posizione, occupata da una “media” come l’Auris, a pari merito con la Mazda 2. Piazza di consolazione alla Porsche Boxter/Cayman e alla Volkswagen Golf Plus. Nelle prime dieci posizioni della classifica, sei modelli sono di produzione giapponese e quattro di produzione teutonica.

Al fondo della classifica di affidabilità delle vetture con tre anni di vita due modelli di basso prezzo, come la Fiat Panda e la Dacia Logan.

Rapporto TÜV 2011, auto a 3 anni dalla prima immatricolazione

 

 

Modello

Difettosità

1

TOYOTA PRIUS

1.9%

2

TOYOTA AURIS

2.6%

2

MAZDA 2

2.6%

4

PORSCHE BOXSTER/CAYMAN

2.8%

4

VW GOLF PLUS

2.8%

6

FORD FUSION

3.0%

7

TOYOTA COROLLA VERSO

3.1%

8

MAZDA 3

3.2%

9

OPEL AGILA

3.3%

9

SUZUKI SX4

3.3%

 

 

118

KIA SORENTO

9.2%

119

PEUGEOT 407

9.4%

119

ALFA ROMEO 159

9.4%

121

CITROEN C4

9.5%

122

HYUNDAI ATOS

10.0%

123

HYUNDAI SANTA FE

10.1%

124

CITROEN C5

11.5%

125

FIAT PANDA

11.6%

126

RENAULT ESPACE

12.2%

127

DACIA LOGAN

12.5%

 

Tra i modelli con anzianità fino a 10 anni dalla prima immatricolazione, la classifica conferma la qualità tedesca e giapponese. Al primo posto una sportiva inossidabile come la Porsche 911, seguita da due Toyota (la Rav4 e la Yaris). La Porsche primeggia anche nelle classifiche di anzianità intermedia, a conferma dell’affidabilità del prodotto. E le peggiori? Secondo il Rapporto TÜV 2012 il modello peggiore in assoluto è risultata (per la terza volta consecutiva) la Ford Ka con un 38,9% di difettosità, immediatamente preceduta da una monovolume come Ford Galaxy/Vw Sharan e Seat Alhambra prima serie, tutte prodotte nello stesso stabilimento spagnolo di Pamela.

 

Rapporto TÜV 2012, auto a 10-11 anni dalla prima immatricolazione

 

 

Modello

Difettosità

1

PORSCHE 911

9.5%

2

TOYOTA RAV4

10.0%

3

TOYOTA YARIS

16.8%

4

TOYOTA AVENSIS

17.6%

5

MAZDA MX-5

17.9%

6

MERCEDES SLK

18.1%

6

TOYOTA COROLLA

18.1%

8

SUZUKI VITARA

18.4%

9

MERCEDES S-KLASSE

20.7%

10

HONDA ACCORD

21.0%

 

 

63

OPEL ZAFIRA

31.6%

64

MERCEDES E-KLASSE

31.6%

65

VW PASSAT

32.2%

66

FIAT PUNTO

32.3%

67

CITROEN BERLINGO

32.4%

68

ALFA ROMEO 156

34.4%

69

FIAT BRAVO/BRAVA

36.0%

70

VW SHARAN

36.5%

71

SEAT ALHAMBRA

36.7%

72

FORD GALAXY

37.9%

73

FORD KA

38.9%

 

Anche in questa categoria i prodotti più diffusi del gruppo Fiat si piazzano nelle posizioni di bassa classifica.

Interessante constatare come il Rapporto TÜV evidenzi un miglioramento complessivo della qualità dei veicoli, anche se rimane ancora ampio spazio per arrivare a veicoli a difettosità zero.