Prezzo record dei carburanti, aziende agricole in difficoltà

0
602
Antonio da Porto

Antonio da PortoCONFAGRICOLTURA Padova lancia l’allarme sull’inflazione: “solo gli alimenti freschi frenano il carovita”

Confagricoltura Padova commenta i dati definitivi Istat sui prezzi al consumo del mese scorso, secondo i quali a gennaio le famiglie, rispetto allo stesso mese del 2011, hanno speso il 3,2% in più. Per gli alimentari l’incremento si è fermato al 2,4% e quello dei prodotti freschi non è andato oltre lo 0,5%.

Per Antonio da Porto, presidente di Confagricoltura Padova, “se si considera quanto hanno sborsato i consumatori un anno fa e quanto spendono oggi, sono proprio frutta e verdura a incidere di meno sui bilanci familiari. Tutto questo nonostante le aziende agricole di molte parti d’Italia siano state colpite dall’emergenza gelo, con forti aumenti dei costi di produzione e magri ricavi”.

Ha inciso tantissimo sulla spesa delle famiglie, ma anche degli agricoltori, il caro-carburanti con aumenti in un anno, in base ai dati Istat, della benzina del 17,4% e del gasolio del 25,2%. “L’aumento pesa molto sui trasporti di famiglie e merci – spiega da Porto –, ma anche sul riscaldamento; ancor più in questo inverno dominato dal grande freddo che ha spinto a incrementare i consumi di gasolio per il riscaldamento delle abitazioni delle famiglie, ma anche dei luoghi di lavoro (in particolare, nelle campagne, di serre e stalle). Aumento dei costi e incremento dei consumi dei carburanti è un mix micidiale che strema i bilanci familiari stravolge i conti delle imprese agricole”.