Al via la prima asta di legname trentino di pregio

0
202

legno trentino tronchi pregio asta 1Giovedì 1 marzo alle ore 11.00 la vendita presso la sede della Federazione provinciale allevatori.

Sono almeno una quarantina gli acquirenti professionali che si sono “prenotati” per la prima vendita di legname trentino di pregio che si terrà giovedì 1 marzo 2012, ad ore 11.00, presso la sede della Federazione provinciale allevatori, in via delle Bettine a Trento. Un appuntamento molto atteso dagli operatori del settore, anche d’Oltralpe, ma soprattutto da artigiani ed artisti trentini che potranno acquistare un singolo tronco di qualità per la propria attività. L’asta è aperta a tutti, quindi anche i singoli cittadini e gli hobbisti potranno parteciparvi.

Mentre nelle aste ordinarie i lotti vengono valutati complessivamente e possono essere eterogenei nella composizione, in questo caso sarà possibile acquistare singoli tronchi con caratteristiche esclusive. Una prassi, questa, molto diffusa in Paesi dalla lunga tradizione forestale, come ad esempio la Germania, ma un’assoluta novità per il Trentino. L’evento è realizzato dalla Camera di Commercio di Trento e dal Servizio foreste e fauna della provincia di Trento in collaborazione con la Federazione provinciale degli Allevatori, che ha messo a disposizione il piazzale della sede di via delle Bettine per l’esposizione dei tronchi in vendita.

L’iniziativa si colloca nell’ambito dei programmi comuni di valorizzazione e di commercializzazione del legno locale, un prodotto del territorio conosciuto in tutto il mondo: sono celebri le singolari caratteristiche dell’abete di risonanza delle foreste di Paneveggio, così come quelle del cirmolo o del tiglio utilizzati come legni da intaglio dall’artigianato di pregio e quelle del larice – compatto e resistente – perfetto per travature, pavimenti e mobili tradizionali.

Per l’asta saranno disponibili oltre 100 tronchi di abete rosso (Picea abies Karst), tenero e leggero, alcuni di abete rosso di risonanza con ottime proprietà di amplificazione del suono, una decina di abete bianco (Abies alba Mill.), resistente e con buona portata statica, una ventina di larici (Larix decidua Mill.) di un colore rosso intenso, duri e robusti per una facile lavorazione, una trentina di tronchi di cirmolo (Pinus cembra L.) idonei per la lavorazione di mobili e intarsio, nonché alcuni tronchi di cedro. Saranno anche presenti latifoglie come il faggio (Fagus sylvatica L.), legno omogeneo, pesante e resistente, e il frassino (Fraxinus), robusto ma nello stesso tempo leggero e flessibile e del tiglio (Tilia L.). Ci sarà anche del rovere pregiato, utilizzabile, oltre che nella fabbricazione di mobili, nell’edilizia per travature e parquet.

Il legname posto in vendita proviene dalle foreste trentine e possiede caratteristiche corrispondenti alla Classe A, secondo le norme di classificazione PAT-CNR e UNI ENV. La gran parte dei proprietari del legname dispone della certificazione PEFC, alcuni anche FSC. In gran parte si tratta di enti pubblici (comuni ed Asuc), ma sono presenti anche alcuni venditori privati.

Nei giorni scorsi molti tra gli interessati all’acquisto del legname pregiato hanno potuto visionare i lotti esposti presso il piazzale della Federazione provinciale allevatori di Trento, in via delle Bettine, n° 40. Immagini del legname con la relativa descrizione sono ancora consultabili anche sul sito www.legnotrentino.it.

La gara di vendita si terrà giovedì 1 marzo 2012 a partire dalle ore 11, ora entro la quale dovranno pervenire tutte le offerte di acquisto in busta chiusa. Il regolamento della vendita si trova sul sito www.legnotrentino.it nella sezione “Bandi e gare”, dove è possibile reperire anche i moduli per effettuare le offerte di acquisto.