Pneumatici ad alte prestazioni: debutta il ContiPremiumContact 5

0
494
ContiPremiumContact 5 passat 1
ContiPremiumContact 5 passat 1Spazi di frenata brevi su fondo asciutto e bagnato, bassa resistenza al rotolamento, elevata resa chilometrica, manovrabilità precisa, guida comoda

Continental ha presentato a Barcellona, il nuovo pneumatico estivo ContiPremiumContact 5 con ben delineate caratteristiche tecniche: si presenta con brevi spazi di frenata su fondi asciutti e bagnati, bassa resistenza al rotolamento, elevata resa chilometrica, precisa manovrabilità e confort di guida. Verrà prodotto in 26 versioni per cerchi da 14 – 17 pollici per vetture che spaziano dalla piccola cilindrata fino alle classi superiori, omologato per velocità fino a 270 km/h.

Con ContiPremiumContact 5 gli spazi di frenata sul bagnato sono stati ridotti del 15%, la resa chilometrica è aumentata del 12%, la resistenza al rotolamento è stata diminuita dell’8%, mentre il confort risulta del 5% superiore. Anche la manovrabilità supera quella del modello precedente, sia su fondo asciutto che bagnato.

Gli ingegneri del gruppo tedesco leader mondiale nella produzione di pneumatici hanno puntato su tasselli del battistrada particolarmente grandi sulla spalla dello pneumatico. Questa struttura, ripresa dagli pneumatici sportivi, offre un grip elevato soprattutto in curva, in quanto l’ampiezza dell’impronta di contatto dimostra tutta la sua efficacia nelle zone sotto carico della spalla dello pneumatico, stabilizzando il battistrada. Il guidatore può quindi contare su una tenuta ottimale in curva, un vantaggio in sicurezza che dimostra la sua utilità soprattutto quando si devono evitare ostacoli. I costruttori hanno ottenuto spazi di frenata brevi grazie ai bordi 3 D. Queste scanalature trasversali nei tasselli del battistrada evitano che i tasselli “si arrotolino”, mettendo a disposizione un’ampia superficie per la trasmissione delle forze in fase di frenata. Per garantire un arresto particolarmente rapido anche su fondo bagnato, nei tasselli del battistrada sono integrate delle lamelle supplementari che svolgono un’azione analoga a quella di un tergicristalli che spazza il film d’acqua, rendendo possibili spazi di frenata ridotti anche in caso di pioggia.

Per la guida sul bagnato, quando è necessario deviare la maggior quantità d’acqua possibile dall’impronta di contatto con il suolo, il nuovo ContiPremiumContact 5 prevede dei “solchi antiacqua” nelle fasce del battistrada. L’acqua viene rimossa anche a velocità elevate senza comportare una diminuzione della rigidezza del battistrada, un fattore essenziale per una buona marcia rettilinea e una manovrabilità precisa.

ContiPremiumContact 5 etichetta ambientalePer ottenere una resistenza al rotolamento particolarmente ridotta, i bordi della cintura e la zona della spalla del nuovo pneumatico sono strutturati in modo tale che i rinforzi risultino particolarmente stabili. I loro movimenti, proprio di conseguenza, si riducono, con un contenimento della perdita di energia durante la guida ed una notevole diminuzione della resistenza al rotolamento. Gli ingegneri di Continental hanno percorso nuove vie anche per quanto riguarda la struttura laterale del ContiPremiumContact 5: i fianchi sono stati resi più flessibili, mentre i talloni sono stati rafforzati. Un’ulteriore caratteristica che riduce la resistenza al rotolamento e allo stesso tempo aumenta la precisione delle manovre, rendendo più confortevole la guida.

Oltre ad elevati standard di sicurezza, gli pneumatici moderni devono vantare anche una rumorosità di rotolamento contenuta. Le spalle del ContiPremiumContact 5 sono quindi state dotate di “tacche silenziatrici”, piccoli segmenti in gomma che passano sopra gli incavi dei singoli tasselli e non lasciano propagare verso l’esterno i rumori di rotolamento sull’asfalto. Inoltre queste tacche permettono di lasciar aperti verso l’esterno i tasselli del battistrada. Ciò assicura una tempestiva deviazione dell’acqua in caso di pioggia e previene il fenomeno dell’aquaplaning.

Il nuovo ContiPremiumContact™ 5 sarà il primo pneumatico Continental ad essere dotato dell’Etichetta Europea, uno strumento introdotto per aiutare i consumatori a orientarsi meglio nella scelta dei pneumatici, considerando i tre parametri “Consumo carburante”, Rumorosità esterna” e “Aderenza sul bagnato”. L’etichetta, lungi dal descrivere tutte le caratteristiche del pneumatico, è comunque uno strumento utile per incrementare chiarezza e trasparenza nel mercato.

Con il lancio di ContiPremiumContact5, Continental completa la serie “Conti_5_family” (ContiSportContact™5P, ContiSportContact™5, ContiEcoContact™5, ContiPremiumContact™5) una nuova generazione di pneumatici che hanno in comune l’alto livello di innovazione e di performance in ogni condizione di guida.

Quanto al mercato del nuovo prodotto, gli pneumatici per la classe di autovetture di piccole dimensioni continuano a godere del favore degli acquirenti. Ciò è dovuto sia alla ripresa della domanda in Europa Centrale, che alla tendenza verso vetture sempre più veloci nella classe compatta e media.

Gli analisti di mercato pronosticano un andamento positivo anche per la domanda da parte degli automobilisti. Si prevede un notevole incremento della domanda per gli pneumatici da 16 pollici nei segmenti con omologazioni fino a 210 e 240 km/h. In Europa Occidentale e Centrale ci si attende una crescita superiore al 47%.

Secondo gli esperti, anche nel più importante mercato europeo per gli pneumatici, l’area della Germania, Austria e Svizzera, si dovrebbe registrare un ulteriore aumento della domanda dei 16 pollici, mentre gli pneumatici di dimensioni minori sono tendenzialmente in calo. Gli specialisti di marketing ritengono incoraggiante soprattutto il redditizio segmento degli pneumatici H e V con le relative omologazioni fino a 210 e 240 km/h. Tra il 2011 e 2016 pronosticano una crescita della domanda di pneumatici estivi appena inferiore al 44%.

Secondo i sondaggi, la situazione è ancora più promettente in Francia: qui le previsioni parlano di aumenti fino al 59%. In Europa del Nord, Gran Bretagna, Irlanda, Italia, Penisola Iberica e Grecia si attendono tassi di crescita del 40% circa. Anche per il Belgio, i Paesi Bassi e il Lussemburgo si prevede un forte aumento della domanda dei 16 pollici. L’andamento del mercato risulta invece più variegato nei Paesi Baltici: per quest’area le previsioni sulla domanda per il segmento dei 16 pollici sono più caute ma, a differenza di tutti gli altri stati europei, potrebbe registrarsi un’ulteriore crescita nel segmento dei 15 pollici.

Se si considerano le misure di pneumatici più richieste a livello europeo, le dimensioni disponibili per il nuovo ContiPremiumContact 5 risultano altrettanto ben posizionate: l’incontestata “numero uno” in classifica, la misura 205/55 R 16 V, crescerà tra il 2011 e il 2013 di circa 2 milioni, raggiungendo i 13 milioni, mentre per la seconda classificata, la 175/65 R 14 T, la domanda si attesterà su circa 9 milioni di pneumatici. Anche la terza classificata tra le misure di pneumatici più richieste in Europa (195/65 R 15 H) rimane, con una domanda prevista di circa 8 milioni di pezzi entro il 2013, su un volume doppio rispetto alla numero quattro (la 185/60 R 14 H), di cui saranno comunque richiesti 3,8 milioni di pezzi su scala europea nel 2013.