Eletto il nuovo direttivo dell’Agis delle Tre Venezie

0
225
AuditMartVerticiSChiaraFaitOssNoser 1
AuditMartVerticiSChiaraFaitOssNoser 1Franco Oss Noser eletto alla presidenza

Cambio della guardia all’assemblea generale di Agis Tre Venezie svoltasi a Padova. Dopo 15 anni di presidenza, Alfonso Malaguti passa il testimone a Franco Oss Noser, eletto per il triennio 2012/2014 alla guida del Consiglio di presidenza dell’Agis di Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige e Veneto. Eletti, inoltre, Luca Proto, vicario Agis Tre Venezie (cinema); Pierluigi Cecchin (prosa); Claudio Sartorato (musica); Stefano Costantini (danza); Alberto Bevilacqua (Friuli V.G.); Maurizio Zeni (Trentino A.A.) e Filippo Nalon (Associazione Cattolica Esercenti Cinema).

“Un incarico gravoso – ha detto Oss Noser fresco ex direttore del Centro servizi culturali Santa Chiara di Trento che cura la programmazione per tutto il Trentino degli spettacoli – in questo momento di difficoltà per l’economia del nostro Paese ed in particolare dello spettacolo italiano, sia dal vivo che riprodotto”.

Guardando al Triveneto, Oss Noser ha insistito sul fatto che “manca una legislazione aggiornata sullo spettacolo – come è il caso del Veneto -, o non sia regolamentata, come nel caso del Friuli o pecchi per eccessiva autoreferenzialità come in Trentino”. Per questa ragione il neo presidente auspica la creazione di un gruppo di lavoro permanente sulle azioni da intraprendere “per un provvedimento legislativo sulla cultura della Regione Veneto, esportabile anche nelle altre due regioni a mano a mano che il numero degli associati aumenta”.

Nel programma del prossimo triennio, prioritario il rilancio del ruolo dell’Agis Tre Venezie attraverso un profondo ed articolato rapporto con il territorio, gli operatori e le istituzioni per riaffermare la funzione dell’associazione con l’obiettivo di una legislazione per lo spettacolo.