Avviati i lavori di sbarrieramento della stazione ferroviaria di Bolzano sud

0
902
widmann treni stazionebzsud
widmann treni stazionebzsudWidmann: “saranno rialzate per una lunghezza di 120 metri marciapiedi per facilitare l’accesso ai treni”

I lavori di adeguamento che si svolgeranno nei prossimi due mesi, da metà maggio a metà luglio 2012 alla stazione ferroviaria di Bolzano Sud (rialzo del marciapiede, manutenzione straordinaria alle pensiline (tetto), posti per biciclette, videosorveglianza, illuminazione) perseguono l’obiettivo di facilitare l’accesso ai treni in una stazione come quella di Bolzano Sud, che in servizio dal 1999 si è attesta come una delle stazioni ferroviarie con il maggiore aumento di passeggeri negli ultimi anni (+34% tra il 2009 e il 2011); tantissimi passeggeri non solo durante le manifestazioni della Fiera di Bolzano, ma anche un numero crescente di pendolari che lavorano nelle aziende a Bolzano Sud. Si contano in media circa 6.000 obliterazioni al mese alle quali si aggiungono i passaggi con gli Abo di studenti ed anziani che non devono essere obliterati per un totale stimato in circa 15.000 passeggeri in media al mese.Come sottolinea l’assessore provinciale alla mobilità della provincia di Bolzano, Thomas Widmann, gli interventi costituiscono un ulteriore tassello per modernizzare e rendere accessibili le stazioni ferroviarie.

L’intervento prevede l’innalzamento del marciapiede (dalla quota attuale di +0,25 metri dal piano rotaia arriverà a quota +0,55 metri per tutta la lunghezza del marciapiede stesso di circa 120 metri); in tal modo sarà facilitato l’accesso ai treni sia a persone disabili che ad anziani e mamme con carrozzine. Inoltre, con gli interventi sarà consentito e favorito l’utilizzo di mezzi tipo la bicicletta. Infatti, la stazione è divenuta uno dei punti importanti per il noleggio di biciclette lungo le tratte ferroviarie in Alto Adige. Saranno realizzati anche percorsi tattili per persone ipovedenti, dall’ascensore e sala d’attesa ai marciapiedi dei binari. Apposite rampe consentiranno di raccordare le nuove quote del marciapiede e l’ascensore, nonché la sala d’attesa. È previsto anche il rialzo dei parapetti di sicurezza, la tinteggiatura complessiva delle murature ed il rifacimento dell’impermeabilizzazione del tetto e quello della copertura della pensilina.

Nell’ambito dell’intervento saranno sostituiti anche i serramenti della sala d’attesa e realizzato un idoneo ricovero per le biciclette, recintato, chiuso nelle ore notturne, adeguatamente illuminato e video sorvegliato. La STA, quale responsabile di progetto e dei lavori, curerà tutta la fase di coordinamento economico,tecnico costruttivo. Il progetto è finanziato dalla UE attraverso il Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale FESR ed indica una spesa complessiva di circa 266.000 Euro.