Consegnato il marchio “Ospitalità Italiana” a 135 alberghi della provincia di Verona

0
341
La città di Verona si pone tra le prime località per hotel certificati

La Sala Consiglio della Camera di commercio di Verona ha ospitato la cerimonia ufficiale di premiazione delle strutture che entrano per la prima volta nel circuito del marchio “Ospitalità Italiana” giunto alla XV edizione. Con le 135 strutture titolari del Marchio presenti sul territorio, la città di Verona si colloca fra i primi posti per numero di hotel certificati, a conferma della vocazione turistica della provincia e dell’impegno e della passione che contraddistinguono gli albergatori attivi sul territorio.

Il marchio “Ospitalità Italiana” costituisce per gli albergatori una scelta volontaria, annuale e rinnovabile, che non comporta alcun onere economico; la certificazione viene rilasciata a seguito di controlli accurati eseguiti da certificatori ISNART (Istituto Nazionale Ricerche Turistiche, una Società consortile per azioni “in house” al sistema camerale) che verificano ben 250 parametri, sia strutturali (facciata, salone, parcheggio, infissi, stato degli impianti ecc.) sia di servizio (disponibilità, cortesia, professionalità, accoglienza).

Ha introdotto i lavori il vicepresidente della Camera di commercio, Ferdinando Albini, che ha dato il benvenuto ai presenti e ha ricordato le tappe principali dell’iniziativa, nata 15 anni fa dalla volontà di quattro province venete (Verona, Padova, Vicenza, Belluno) e oggi presente in ben 80 province d’Italia. Per Albini “il turismo è una voce fondamentale per la nostra economia. Si tratta di un turismo che si sviluppa lungo tutto l’anno, sia nella stagione estiva che è sempre attraente per i monumenti storici scaligeri e la stagione lirica, sia in inverno per ammirare i presepi o partecipare al ‘Natale degli Olivi’ sulla riviera del Garda”. Cesare Veneri, segretario generale della Camera di commercio, ha illustrato l’iter operativo seguito per il rilascio del marchio, soffermandosi sul lavoro degli ispettori e della commissione deputata all’esame delle candidature, che ha lavorato con serietà e professionalità. Piero Zagara, direzione relazioni con enti e amministrazioni locali – ISNART, ha sottolineato come il marchio si avvalga di standard di valutazione oggettivi, uniformi su tutto il territorio nazionale pur nel rispetto delle peculiarità e tipicità delle singole realtà locali. La validità del marchio è stata riconosciuta sia a livello nazionale che a livello internazionale, essendo l’unica certificazione di qualità turistica in Europa che vanta ben 6.000 strutture certificate.

Enrico Perbellini, presidente Sezione turismo e gruppo alberghi di Confindustria, evidenzia che “in questi tempi di crisi investire in qualità è costoso e non è semplice. I nostri alberghi hanno intrapreso una strada virtuosa che non porterà risultati nell’immediato ma nel lungo periodo. Le strutture che si sono candidate hanno apprezzato la serietà del progetto e l’oggettività delle valutazioni”. A Perbellini ha fatto eco Giorgio Consolini, presidente di Federalberghi Garda Veneto: “la qualità vince sempre, la verità emerge comunque e le modalità di riconoscimento della qualità garantiscono l’autenticità di questo premio. Nella nostra provincia sono numerosissime le strutture fortemente orientate al cliente. Anche fra gli hotel a una stella si potrebbero individuare i requisiti per il Marchio. Suggerisco, pertanto, di estendere la certificazione anche a questa categoria”.

Enrico Corsi, assessore attività economiche, turismo, mobilità e viabilità e relative infrastrutture del comune di Verona, ha concluso gli interventi concordando sull’importanza del turismo per Verona, in quanto risorsa strategica per l’economia: “è un settore che non risente della crisi, ma che presenta buone possibilità di miglioramento con iniziative mirate che il comune sta già avviando, prima fra tutte l’avvio entro novembre di un portale dedicato al turismo scaligero”.

La cerimonia si è conclusa con la consegna degli attestati alle nuove strutture che entrano per la prima volta nel circuito degli hotel di qualità.